YouTube blocca i video musicali nel Regno Unito

Aziende

Il sito di video sharing di Google vuole prima raggiungere un accordo con PRS for Music, riguardo ai diritti e royalties di 50mila compositori. Ma i costi sarebbero proibitivi: braccio di ferro fra YouTube e la società britannica

YouTube, che sta per lanciare Vevo (lo YouTube dei discografici) sul mercato Usa, ha deciso di bloccare i video musicali nel Regno Unito.

Il sito di video sharing di Google vuole prima raggiungere un accordo con PRS for Music, riguardo ai diritti e royalties di 50mila compositori: ma i costi sarebbero proibitivi.

Si tratta dell’ultimo segno di tensione fra YouTube e l’industria musicale, e dimostra che anche YouTube deve tenere stretti i cordoni della borsa, finché non riuscirà a monetizzare la sua enorme audience.

Nell’ultimo trimestre il fatturato di Google è cresciuto a 5,7 miliardi di dollari, ma non vuole sperperarlo al vento, in tempo di crisi. YouTube, grazie a un’intesa con Universal, sta per lanciare Vevo, una piattaforma musicale anti iTunes.

Invece, l’ultima “grana” di YouTube si chiama Muziic : un programma di un adolescente che trae la musica da Youtube, offrendo in streaming milioni di brani musicali. Ma sia YouTube che le case discografiche sono scese sul piede di guerra.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore