YouTube compie cinque anni

Aziende

YouTube spenge cinque candeline. Luci e ombre di YouTube: il servizio di video condivisione è sulla via della monetizzazione, ma in Italia ha appena perso in tribunale con Mediaset

YouTube compie cinque anni, ma in Italia non se la passa tanto bene. YouTube spenge cinque candeline, dopo aver superato importanti test: secondo Google, il portale di video condivisione è sulla via della monetizzazione; ha inaugurato il Safety Mode (controllo parentale); supporta Ipv6 ; ha abbracciato Html 5 , per affrancarsi da Adobe Flash; sfiderà iTunes con servizi Premium e film a noleggio ; ha lanciato YouTube Direct per il giornalismo dal basso (citizen journalism); ha sorpassato il traguardo di 1,2 miliardi di ore al mese sul sito.

Il primo video uplodato sul sito il 23 aprile 2005 è stato “Me at the zoo“, opera di Karim, uno dei fondatori. A fondare YouTube sono stati in tre: Chad Hurley, americano, 29 anni, è l’amministratore delegato , Steve Chen, informatico di origine di Taiwan, 27 anni, direttore tecnico, e Jawed Karim, 26 anni, originario della Germania dell’Est.

Secondo comScore il mercato dei video online è in grande crescita (dati di ottobre). Più di 167 milioni sono i navigatori statunitensi che hanno guardato video online in un mese: l’ 84.4% di tutti i Web surfer americani. Hanno guardato 28 miliardi di video online, circa 167 video a testa. Ogni visitatore ha passato 10.8 ore guardando video online a ottobre (e ogni video dura circa 3.9 minuti).

Google guida la classifica con il 38%, e di questi il 99% è stato visto sul sito di video condivisione YouTube.

E in Italia ? Nonostante il dietro-front del Decreto Romani , il sito di video sharing di Google è ancora sotto pressione: nel mirino di Mediaset (pende come una spada di Damocle una causa miliardaria per violazione di copyright); inoltre YouTube si è vista respingere il ricorso sui video del Grande Fratello (Mediaset ha vinto in tribunale 2 a zero).

Per la cronaca, ecco la lista dei tre video più cliccati in 5 anni: Charlie bit my finger – again! (visto 160.150.052 volte); Evolution of dance (137.007.826 volte); Miley Cyrus – 7 Things – Official Music Video (110.524.702 volte).

Infine YouTube ha lanciato una gara di corti contro la violenza sulle donne (Action for women): gli utenti sceglieranno il vincitore (fino al 28 febbraio), il cui corto a tema sbarcherà alla mostra cinematografica di Venezia.

Dì la tua nel Blog Scacco al Web: Lobbying 2.0 anche in Italia?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore