Youtube lancia il Safety center

Marketing

La nuova sezione è una guida contro il cyber-bullismo, contro lo spam e a favore della privacy sul popolare sito di video condivisione

Youtube cerca di venire incontro agli utenti, recependo una delle maggiori critiche rivolte al sito di video sharing: quella di essere stata, involontariamente, cassa di risonanza per i cyber-bulli di tutto il mondo.

Youtube non ci sta e lancia il Safety center : si tratta di una nuova sezione che offre una guida di risorse contro il cyber-bullismo, contro lo spam e a favore della privacy sul popolare sito di video condivisione.

Google ha spiegato la scelta sul suo blog . Ricordiamo che in Italia Google Video è finita sotto processo, a causa di una terribile vicenda occorsa a un ragazzo disabile: David Carl Drummond (ex presidente del cda e legale di Google Italy e oggi Senior vice presidente e dirigente del servizio legale), George De Los Reyes (ex membro del cda di Google Italy, ora in pensione), Peter

Fleischer (responsabile policy sulla privacy per l’Europa di Google) e Arvind Desikan (responsabile progetto Google Video per l’Europa), dovranno difendersi in un Tribunale italiano dall’accusa di concorso in diffamazione e violazione della legge sulla privacy.

La svolta di Youtube ha un sapore moralistico, forse, ma dopo la vicenda del broadcasting del suicidio di un teenager in Florida (su Justin.tv), sembra necessario un serio momento di riflessione nel video sharing. YouTube, il piu’ grande portale di video al mondo, visitato da 300 milioni di utenti ogni mese e posseduto dal colosso Google, ha adottato da qualche giorno regole molto rigide sui propri contenuti, bollando come vietati ai minori anche quei video che solo alludono alla sessualita’ o che contengono immagini o parole blasfeme, video con scene violente, fittizie o reali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore