YouTube vietato in Tailandia

Autorità e normativeNormativa

Nuovo stop per il sito di video condivisione: questa volta inciampa su
un’offesa al re del paese

La Thailandia vieta YouTube. Su YouTube l’irriverenza dilaga. Dopo un blocco temporaneo in Brasile, a causa di una violazione di privacy per un video sexy con la ex di Ronaldo, dopo un monito del governo indiano (per un video sulla lap dance di un finto Gandhi) e uno stop in Turchia (per offese al padre della patria Ataturk), l’accesso a YouTube viene vietato anche in Tailandia: questa volta è stata arrecata offesa al re del paese, il sessantenne sua maestà Bhumibol Adulyadej. Su YouTube a un’immagine del re è stata accostata la foto di due piedi di donna, accostamento considerato grave per i Buddisti. Il governo thailandese ha bloccato l’accesso al sito di YouTube:Google si sarebbe rifiutato di ritirare il video. Il video della discordia è stato scaricato ben 16.000 volte.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore