Zenfone 3, la ricetta di Asus per sfidare i cinesi nel mercato smartphone

MobilitySmartphone
0 1 Non ci sono commenti

Arrivano in Italia i nuovi Asus Zenfone 3. Si tratta di una famiglia con specifiche ad hoc per ogni target, per un’ampia gamma di prezzi. Il top di gamma, Asus Zenfone Deluxe, è il primo modello di Asus commercializzato con Tim

“Asus in Italia è quasi un caso di scuola per quanto riguarda il mercato smartphone”, così Andrea Galbiati (responsabile di Asus Italia) ha espresso la sua soddisfazione per quanto la sua azienda è riuscita a fare nel nostro Paese, arrivando a toccare circa il 5 percento di market share in un comparto e in una fascia di mercato difficilissimi, per la presenza dei due player incontrastati (Samsung e Apple) e l’ottimo lavoro fatto da Huawei.
Ora ecco che arrivano nel nostro Paese i nuovi Asus ZenFone 3, una famiglia di quattro modelli (ma se si contano le diverse varianti sono decisamente di più) che vede l’esordio per Asus nella distribuzione tramite l’operatore, grazie a TIM che commercializza in esclusiva ZenFone 3 Deluxe.
Non si tratta di novità in senso assoluto, la terza generazione Zenfone è già stata annunciata (a Computex 2016, a maggio), ora però gli ZenFone 3 arrivano qui con prezzi compresi in una forbice che parte da 199 e arriva a 649 euro (699 per il modello Deluxe, con TIM, da ottobre), quindi c’è effettivamente una soluzione ZenFone 3 per tutte le tasche.

ZenFone 3 Sapphire Black
ZenFone 3 Sapphire Black

Zenfone 3, uno smartphone e due diagonali

Proviamo a inquadrare l’intera famiglia. Zenfone 3 è disponibile innanzitutto con display di due diagonali diverse 5,2 (ZE520KL) e 5,5 pollici (ZE552KL).

ZenFone 3 Moonlight White
ZenFone 3 Moonlight White

Il primo costa 369 euro e il secondo 399 euro.Si tratta di uno smartphone con display Super IPS+ FHD protetto da vetro Corning Gorilla Glass fronte e retro (2.5D), con fotocamera da 16 Mpixel (stabilizzatori OIS e EIS, quindi gli Zenfone 3 godono anche della disponibilità dello stabilizzatore ottico dell’immagine) e cpu Snapdragon 625 a 2.0 GHZ, una soluzione octa-core costruita sull’architettura FinFET che permette un’ulteriore risparmio nei consumi. Questi smartphone portano in dote 4 Gbyte di Ram e 64 Gbyte di storage eMCP (espandibile con schedine microSD).

La fotocamera posteriore sfrutta un sensore da 8 MP. Inevitabile è sottolineare il trasloco da parte di Asus dalle cpu Intel alle cpu Qualcomm. Trasloco coerente e inevitabile con le strategie di entrambe le aziende (Intel e Asus). Ultimo dato tecnico che conta, ma non certo il meno importante, questi smartphone dispongono dell’interfaccia universale USB-C.

Zenfone 3 Ultra (ZU680KL)

ZenFone 3 Ultra è uno smartphone davvero ‘maggiorato’ e costa 649 euro.

ZenFone 3 Ultra Titanium Gray
ZenFone 3 Ultra Titanium Gray

Si presenta con un display (Corning Gorilla Glass 4) da 6,8 pollici IPS, fotocamera posteriore con sensore da 23 MP (OIS e EIS), in questo caso la Cpu è Snapdragon 652 (octa-core)a 1,8 GHz mentre è identica la disponibilità di Ram e memoria (4 Gbyte e 64 Gbyte), differenziano i due modelli anche una serie di tecnologie audio e video come la disponibilità su quest’ultimo di Tru2Life +, Hi-Res Audio (a 7.1 canali e sta alll’intelligenza del lettore valutare quanto questo fattore su uno smartphone sia da tenere in considerazione se poi si ascolta la musica semplicemente con i diffusori integrati o con cuffie inadeguate) e delle cuffie DTS Headphone X. La batteria per questo modello ha la capacità di 4600 mAh e supporta la tecnologia Quick Charge 3.0.

Zenfone 3 Deluxe

Il modello top di gamma proposto da TIM – Zenfone 3 Deluxe –  è l’unico con display da 5,7 pollici Super-Amoled, cpu Snapdragon 820, 6 Gbyte di Ram  e 64 di storage UFS 2.0, più veloce rispetto alle memorie eMMC 5.1 (sono supportate anche le schede microSD, per espandere la memoria). Si tratta di una configurazione molto interessante, perché porta in dote uno dei processori in assoluto più potenti disponibili oggi, abbinato a ben 6 Gbyte di Ram. Questo modello incorpora antenne invisibili in un corpo sottilissimo completamente in metallo, così che non sono percepibili nemmeno gli inserti tipici anche degli smartphone di lusso che intarsiano gli chassis per una maggiore ricettività del segnale. Lo smartphone supporta WiFi MIMO con 2×2 antenne.

ZenFone 3 Deluxe
ZenFone 3 Deluxe

Concludono la proposta i due ‘economici’ Zenfone 3 Laser (il nome deriva dal sistema autofocus di seconda generazione ultraveloce), e il modello vanta una fotocamera con sensore da 13 MP) disponibile per 249 euro e l’originale Zenfone 3 Max che costa 199 euro. Quest’ultimo modello si distingue perché compensa uno spessore non certo ultrasottile con una batteria da 4130 mAh che consente l’utilizzo per oltre due giorni senza dovere ricaricare, caratteristica non da poco in determinate occasioni, ma c’è di più perchè con questo modello è possibile anche la ricarica di un altro smartphone, all’occorrenza.

C’è un fil rouge comune a tutte le proposte Zenfone. Prima di tutto l’attenzione per il comparto fotografico e l’audio (tutti gli smartphone, ad eccezione dei due modelli più economici consentono le riprese di video 4K), anche se per nessuno dei modelli Asus ha seguito la strada della doppia fotocamera. La cura per il comparto emerge a seconda dei modelli grazie alla conosciuta tecnologia PixelMaster, e all’autofocus TriTech che permette scatti nitidi con una messa a fuoco che lavora nell’ordine di pochi centesimi di secondo fino a 1,5 metri.

Soprattutto l’utente sa di potere fare conto sui sensori Sony Exmor RSCon il sensore da 23 MP è disponibile un obiettivo a sei lenti, per esempio sul modello Zenfone 3 Ultra e sul modello Deluxe. Inevitabile notare, inoltre, come Asus intenda mantenere un profilo di prezzo coerente con il suo posizionamento, senza inseguire la concorrenza con una politica ribassata. In fondo il prezzo di uno Zenfone di base resta 199 euro che non è certo più un prezzo di fascia bassa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore