La pubblicità sui social media varrà quanto quella sulla stampa

MarketingPubblicità
La pubblicità sui social media varrà quanto quella sulla stampa

L’advertising sui social media è destinato a detenere il 20% di tutta la pubblicità in Rete nel 2019. Il sorpasso della pubblicità social sulla stampa è atteso nel 2020, secondo Zenith

L’advertising sui social network raggiungerà quota 50 miliardi di dollari dal 2019. La pubblicità sui social media varrà quanto quella sulla stampa. Lo riporta Zenith Optimedia, della francese Publicis, che fotografa la rapida espansione delle piattaforma di social networking sui dispositivi mobili, insieme a connettività più veloci e tecnologie più sofisticate. Il modo in cui le persone accedono alle news è in piena evoluzione.

L’advertising sui social media è destinato a detenere il 20% di tutta la pubblicità in Rete nel 2019, quando lo separerà solo l’un per cento dalla fetta di pubblicità sulla stampa. Si prevede che il sorpasso dei social media sulla stampa, dal punto di vista dei ricavi derivanti da advertising, avverrà nel 2020.

La pubblicità sui social media varrà quanto quella sulla stampa
La pubblicità sui social media varrà quanto quella sulla stampa

In Italia, il mercato advertising digitale italiano cresce del 9% e vale 2,3 miliardi di euro. Nel mese di ottobre, secondo l’Osservatorio Fcp-Assointernet, gli investimenti pubblicitari online sono in declino del 6,6% a ottobre: il Mobile cresce quasi del 60%; in negativo tablet a -5,6%, web a -10,4%, e smart tv a -36%. Nei primi nove mesi di quest’anno, la modalità di vendita in programmatic advertising ha un impatto di oltre il 20%.
Il mercato digitale oggi vale 53 miliardi di euro di valore, pari al 3,3% del PIL e impiega 220mila dipendenti nel settore, secondo EY e Iab Italia, se si mettono insieme raccolta, servizi, e-commerce e altri ricavi.

La pubblicità online, nel suo complesso, corre a una sola cifra, ma totalizza 2.36 miliardi di euro: ha registrato un incremento del 9% rispetto al 2015 (contro l’11% del 2015, 12% nel 2014, 14% nel 2013), trainato proprio da Mobile e video. Salgono anche gli investimenti pubblicitari sui social media, in crescita del +38% sul 2015.
Nell’anno in corso, Google, Facebook e gli altri Over-the-top (Ott), insieme, detengono il 68% del mercato dell’advertising online.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore