Zucchetti: open source e pubblica amministrazione; convegno nazionale

Management

Il convegno è organizzato dalla Zucchetti spa

Il convegno nazionale Open Source e Pubblica Amministrazione che si terrà l’11 giugno 2003 a Lodi nasce dalla duplice esigenza di comunicare e precisare le nuove normative che riguardano l’adozione di sistemi informativi nelle P.A. e di manifestare l’orientamento dello Stato italiano nei confronti delle tecnologie Open Source, attraverso casi concreti come quelli del Comune e della Provincia di Lodi. È un incontro particolarmente significativo perchè verranno esposti i programmi politici ed i metodi concreti attraverso i quali gli enti pubblici intendono adeguarsi alle posizioni espresse dalla Commissione Europea, a cui si aggiungerà una panoramica sulle soluzioni Open Source applicabili al settore della Pubblica Amministrazione, con i vantaggi che ne derivano in termini di riduzione sia dei costi sia dei vincoli tecnologici nella gestione della cosa pubblica. Per trattare in modo esaustivo le seguenti questioni, hanno confermato la loro partecipazione il presidente della Provincia di Lodi, Lorenzo Guerini, il sottosegretario di Stato alle comunicazioni Vincenzo Vita, il senatore Fiorello Cortiana, l’onorevole Pietro Folena, il responsabile CED Lombardia Matteo Pozzi, il professor Raffaele Meo del politecnico di Torino, il professor Alfonso Fuggetta del Politecnico di Milano, l’amministratore delegato del gruppo Bipielle Gianpiero Fiorani e il presidente del gruppo editoriale Edipi Mario Salvatori. I principali argomenti trattati saranno i seguenti: Il concetto di e-government; La posizione del Governo e del Parlamento sull’Open Source; L’istituzione di una commissione a livello nazionale che valuti l’utilizzo di soluzioni Open Source nella Pubblica Amministrazione: obiettivi e strategie; Le scelte politiche dei paesi dell’Unione Europea nei confronti dell’Open Source (Germania, Francia, Spagna, Svezia, Danimarca, ecc.); Le scelte politiche dell’Italia nei confronti dell’Open Source: la posizione del Comune e della Provincia di Lodi; Esempi concreti di applicazione del “software libero” nelle Pubbliche Amministrazioni (province di Pescara, Modena, Reggio Emilia, ecc.); Firma digitale e Carta d’identità elettronica: libertà di accesso alle informazioni per i cittadini ed indipendenza delle P.A. dai software “proprietari”; La sicurezza dei dati adottando sistemi con codice sorgente aperto; Informatica ed istruzione: la situazione dell’Open Source nelle scuole, nelle università e negli istituti di specializzazione professionale; Le aziende italiane che si stanno avvicinando alla filosofia Open Source: prodotti e servizi. Il convegno è organizzato dalla Zucchetti spa di Lodi, in collaborazione con la Banca Popolare di Lodi, il Comune e la Provincia di Lodi ed è sponsorizzato dalla stessa provincia, da aziende leader nel proprio settore di mercato quali IBM e ALI Lavoro Temporaneo, da importantitestate della stampa specializzata. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore