S-economy, Zynga delude in Borsa

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial media
Zynga non è più partner privilegiato di Facebook

Il rallentamento su base consecutiva del parco utenti genera una caduta del titolo a Wall Street. Ma Zynga cresce rispetto all’anno scorso

Zynga, che realizza applicazioni di giochi per Facebook, osserva un  rallentamento su base consecutiva del parco utenti e una caduta del titolo a Wall Street. Zynga ha reso noto che nel’ultimo trimestre 54 milioni di giocatori online sono utenti attivi ogni giorno. Ma è calma piatta rispetto al trimestre precedente, non c’è crescita su base consecutiva, anche se Zynga ha registrato un incremento del 13% dai 48 milioni di un anno fa. Il creatore di social gaming conta 15 milioni di utenti attivi al giorno nel mobile, cinque volte quelli che aveva un anno fa. I ricavi di Zynga sono cresciuti del 59% a 311.2 milioni di dollari, ma la società è in rosso (causa stock compensation) per 435 milioni di dollari o 1.22 dollari per azione: senza le compensazioni, Zynga avrebbe messo a segno un profitto di 37.2 milioni di dollari o 5 centesimi per azione.

Il titolo è calato del 6.5%, o 93 centesimi di dollaro, a 13.42 dollari negli scambi after-hour. Il titolo di Zynga si era impennato del 25% quando Facebook aveva rivelato che il 12% dei suoi ricavi derivano proprio da Zynga. Un anno fa Zynga dipendeva al 94% da Facebook, ma non è dato sapere se ora ha diluito questa dipendenza o meno.

La sfida che Facebook deve affrontare consiste nel rendere l’esistente traffico più remunerativo. Non tutte le aziende 2.0 riescono a trarre il massimo vantaggio dalla quotazione a Wall Street. Per una LinkedIn in crescita, ci sono Groupon e Zynga a deludere. Nel caso di Zynga, i giochi hanno successo secondo la teoria della “coda lunga”, non immediato, ma sulla lunga distanza. C’è chi mette in discussione la gestione del Ceo Mark Pincus perché possiede una speciale classe di azioni che gli garantiscono il 37%del potere di voto, mentre la sua equity stake è inferiore e gli azinisti pubblici hanno una percentuale minore di voti. Per il 2012, Zynga prevede un EBITDA in crescita fino al 28% fra 390 – 440 milioni di dollari.

Con lo sbarco di ieri di Angry Birds di Rovio su Facebook, si apre la vera competitizione per Zynga. Un capitolo ancora tutto da scrivere.

Zynga
Zynga delude in Borsa
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore