Al via il portale per richiedere il Reddito di Cittadinanza

Autorità e normativeNormativa
Reddito di Cittadinanza Portale

AGGIORNAMENTO – Il portale ufficiale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per informarsi e richiedere il reddito di cittadinanza (www.redditodicittadinanza.gov.it) è attivo. Le domande si presentano dal 6 marzo

E’ online il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che offre già da questo pomeriggio tutte le indicazioni necessarie per richiedere il Reddito di Cittadinanza, poi dal 6 di marzo sarà invece effettivamente possibile procedere con la domanda per il Reddito con l’apertura della relativa pratica.

Il portale (www.redditodicittadinanza.gov.it) da qualche ora non riporta più la dicitura sito in costruzione ed è attivo, in concomitanza con la prevista conferenza stampa del Ministro. E’ l’unico portale ufficiale, e qualsiasi altro indirizzo non è da tenere in considerazione; ricordiamo come tempo fa grandi polemiche suscitarono gli accessi al sito fasullo dell’INPS, denominato IMPS.

Ovviamente non è indispensabile procedere personalmente alla richiesta attraverso il portale, tutt’altro. Sono incaricati di ricevere le domande anche gli uffici postali e i Centri di Assistenza Fiscale (Caf). Ricordiamo che il primo passo, in ogni caso, per poter richiedere il reddito di cittadinanza, è avere a disposizione la certificazione Isee che è possibile preparare per la parte delle documentazioni da presentare in autonomia, e poi con l’aiuto proprio dei Caf.

L’Isee è il documento che ‘indica’ la ricchezza patrimoniale effettiva di una famiglia (compreso il numero di auto e moto possedute, etc.etc.) e per ottenere il reddito di cittadinanza è proprio l’importo indicato dalla certificazione Isee a non dovere superare il valore di 9360 euro.

Reddito di Cittadinanza – Tutte le informazioni necessarie sono online sul portale ufficiale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali

La certificazione Isee è il primo step; l’accesso al sito del Ministero per la richiesta sarà invece possibile direttamente dall’utente che fa richiesta solo se egli è in possesso di un account Spid, il sistema di autenticazione, altrimenti ci si dovrà recare comunque in un ufficio postale o al Caf.    

Sul sito si trovano tutte le informazioni necessarie per procedere e soprattutto si sono fornite informazioni su tutti i documenti necessari per poter farsi trovare pronti il 6 di marzo e procedere con la domanda.  La prima giornata in cui sarà possibile presentare la richiesta vera e propria del reddito di cittadinanza sarà il 6 marzo. E’ il 6 marzo quindi il reddito di cittadinanza day

Dopo la presentazione della domanda entro 30 giorni si riceverà via email o tramite SMS la conferma da parte dell’INPS sull’esito della domanda e tutti i componenti della famiglia che ha richiesto il Reddito e che hanno tra i 18 e i 65 anni (età lavorativa) dovranno recarsi presso un Centro per l’Impiego o un patronato Anpal e firmare la Dichiarazione Immediata Disponibilità al Lavoro, nota anche come Did. Questa dichiarazione sarà da rinnovare ogni mese. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore