Apple completa l’acquisizione di Shazam

Autorità e normativeGovernanceMobile OsMobility
Presto Shazam permetterà il riconoscimento degli oggetti nei negozi

L’app sarà gratuita e ad-free su Apple Store. Non solo riconoscimento dei brani ma anche la possibilità di scoprire quali siano i brani più ricercati

L’annuncio dell’acquisizione di Shazam da parte di Apple è notizia dell’11 dicembre dello scorso anno. Il 24 di settembre invece è stato annunciato da parte di Apple il completamento di questa acquisizione che per gli utenti finali significa, prima di tutto, la disponibilità al più presto dell’app Shazam libera finalmente dalla pubblicità. 
Shazam, infatti, permette di identificare un brano semplicemente facendolo ascoltare all’app e presto l’esperienza sarà senza pubblicità, consentendo a tutti gli utenti di godersi l’app senza interruzioni. L’applicazione è sempre piaciuta.

Shazam vale un miliardo di dollari
Shazam, è stata valutata anche un miliardo di dollari pur con un modello di business difficile da rendere virtuoso, ma pesa il valore dei dati. Accordo probabile con Apple intorno ai 400 mln

L’app è stata scaricata più di 1 miliardo di volte in tutto il mondo, e viene usata per identificare canzoni oltre 20 milioni di volte al giorno. Con tecnologie all’avanguardia nel campo dell’identificazione musicale, Shazam aiuta le persone a scoprire, fruire e condividere contenuti video, audio o stampati su una varietà di dispositivi e mezzi, e permette agli appassionati di musica di seguire i loro artisti preferiti e condividere con altre persone l’emozione della scoperta.
    
Oliver Schusser, Vice President di Apple Music in Apple, così ha commentato: “Apple e Shazam hanno alle spalle una lunga storia insieme. Shazam è stata fra le prime app disponibili al momento del lancio del nostro App Store e si è affermata come una delle app preferite dagli appassionati di musica in tutto il mondo. Condividiamo la stessa passione per il mondo musicale e l’innovazione, perciò non vediamo l’ora che i nostri team inizino a lavorare insieme per offrire ancora più modi di scoprire e ascoltare musica”.

Quali sono i vantaggi per Apple? Beh, prima di tutto con l’app  in casa  permetterà di avere un quadro preciso di chi ascolta che cosa. Shazam inoltre innescherà con Siri nuove sinergie e potrebbe anche agevolare ulteriormente lo sviluppo di servizi per ora possibili solo in forma combinata tra più app.

Si potrebbe arrivare ad avere, anche su  iOS,  la possibilità non solo di riconoscere e ascoltare la musica ma anche di proporre lo streaming del testo, con un’unica “super app”.  E al momento, come era logico aspettarsi si può già acquistare direttamente su iTunes Store il brano “identificato”. 

Per saperne di più leggi anche: Perché Apple si compra Shazam

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore