Apple pronta a stupire con iPhone XS. Le novità nel cilindro di Tim Cook

Dispositivi mobiliMobilitySmartphone
Apple Gather Round

Grande attesa per gli annunci di Apple all’evento Gather Round. Saranno svelati tutti i segreti dei nuovi iPhone, ma non solo… In arrivo un nuovo MacBook Air?

L’Apple Park  in silhouette campeggia sull’invito per Gather Round, l’evento che stasera vedrà collegati milioni di persone smaniose di conoscere le nuove magìe pronte ad uscire dal cilindro di Apple.
Magìe che saranno svelate nel corso dell’evento nello Steve Jobs Theater. Apple è chiamata non solo a stupire  ma anche a dimostrare che a parte le cifre, oltre ad essere un’azienda da più di mille miliardi, sa continuare ad innovare e rappresenta un punto di riferimento. 

Si parla di tre versioni di iPhone: un’erede della versione iPhone X, una versione “maggiorata” e una versione “economica, ma anche di un ‘update di iPad Pro, probabilmente di un nuovo Apple Watch e forse di un nuovo Mac Mini. Rumors in rete svelano come anche MacBook Air potrebbe tornare a nuova vita, e questo per il continuo successo, nonostante non venga sostanzialmente aggiornato nel form factor da anni.

MacBook Air - Un sempre verde del catalogo Apple che fa bene sul mercato (anche per il prezzo) 
MacBook Air – Un sempre verde del catalogo Apple che fa bene sul mercato (anche per il prezzo) 

MacBook Air resta il portatile più ‘avvicinabile’ per il suo prezzo e continua a piacere. E chissà, prima o poi sarebbe anche bello tornare a vedere un nuovo MacPro… 

iPhone XS e iPhone 9

Andiamo per ordine. iPhone XS (diagonale da 5,8 pollici) sarebbe l’erede diretto di iPhone X, con display Corning Gorilla Glass 6, Oled e risoluzione super (2436×1125), come il predecessore. Confermato Face ID (riconoscimento esclusivamente facciale), doppia fotocamera posteriore e arriva il nuovo processore A12 con la possibilità di sfruttare 6 Gbyte di Ram.

Probabile l’annuncio di una doppia versione di iPhone XS

Probabilmente su questo modello potremmo veder comparire il taglio da 512 Gbyte di memoria. Noi pensiamo che lo storage da mezzo TB consenta al vendor di incrementare ulteriormente il prezzo, ma allo stesso tempo rappresenti anche uno specchietto per le allodole…. Chi ha bisogno di così tanto spazio con tutti i servizi cloud a disposizione? 

Insieme ad iPhone XS potrebbe arrivare anche una versione con diagonale maggiorata. Sempre iPhone XS quindi ma da 6,5 pollici di diagonale, spudoratamente phablet, con risoluzione 2688×1242 pixel, batteria addirittura da 3400 mAh (rispetto a quella da 2800 mAh del modello minore) e i medesimi tagli di memoria e storage dell’altra versione.

Insieme al raddoppio di versione di iPhone XS, è attesa un’unica versione di iPhone 9 (magari con l’unica differenza nella quantità di memoria), con display da 6,1 pollici ma in questo caso ancora LCD, non Oled, con risoluzione ovviamente inferiore (1792×828), conservando però la novità del processore A12, ma con il vecchio Touch ID.

iPhone XS, nuova interfaccia

Un’altra grande novità sarebbe finalmente l’arrivo di un caricatore veloce e dell’interfaccia universale Type C. Manderebbe in pensione sugli smartphone top la connessione Lightning. Questo anche per la pace dei sensi finalmente degli utilizzatori dei MacBook con solo l’interfaccia Type C. 

Un portafoglio smartphone di questo tipo sarebbe un modo elegante, anche se ben “mimetizzato”, per spostare ulteriormente verso l’alto il prezzo della proposta e quindi i margini. In pratica Apple in questo modo opporrebbe la propria collezione di iPhone al corrispettivo in casa di entrambi i Samsung Galaxy Note e i Galaxy S9. 

Apple iPad Pro e Apple Watch

Per quanto riguarda iPad Pro, potrebbe cambiare la diagonale della proposta. Uscire di scena l’offerta da 10,5 pollici a vantaggio di un 11 pollici, con ulteriore upgrade invece del modello maggiore da 12,9 pollici.

Si dovrà aspettare la presentazione invece per capire se con le nuove diagonali, e almeno sui modelli Pro, Apple è pronta a fare sbarcare l’autenticazione con riconoscimento facciale, lasciando da parte il Touch ID.

Apple Watch Series 3 – La serie 4 arriverà con il display ancora più grande

Tra i desiderata del pubblico invece c’è anche l’attesa di un iPad Pro di diagonale minore, ma i rumor al riguardo sembrano perdere sempre più peso. Insomma, ancora non c’è spazio – pare – per un mini iPad Pro. 

Difficile pensare invece a una vera rivoluzione nel comparto Apple Watch (si arriverebbe alla serie 4).

Il vendor avrà lavorato sulla diagonale delle proposte (fino a 1,78 pollici rispetto alla misura massima attuale da 1,65 pollici), cui dovrebbe corrispondere anche un auspicabile miglioramento dell’autonomia.

  • Per seguire la diretta basta collegarsi qui stasera 12 settembre 2018 alle ore 19.00 (ora italiana)

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore