Arriva Homy, il maggiordomo virtuale per risparmiare energia e proteggere la casa

Workspace
Homy - Segnala anche quando si lascia la finestra aperta

Homy è frutto del lavoro di Fractalgarden un incubatore italiano che ha investito 2 milioni di euro per sviluppare la piattaforma. In Italia è pronto per essere venduto/customizzato dalle varie utility o dagli operatori telco che sceglieranno di offrirlo ai propri clienti

Grazie ad una tecnologia tutta italiana (progettazione e sviluppo software ma anche produzione hardware) messa in campo da Fractalgarden arriva nelle case di tutti gli italiani, ma tramite un approccio rigorosamente B2B, il maggiordomo virtuale programmato ad hoc per due semplici missioni: risparmiare energia e mantenere in sicurezza l’abitazione. Non è poco. 

La declinazione come app mobile di Homy
La declinazione come app mobile di Homy

Homy infatti può essere definito come una piattaforma integrata hardware-software che è stata testata su 100 famiglie italiane negli ultimi sei mesi e pensata per il mercato retail in ambito efficienza energetica e sicurezza domestica per consentire di  centrare l’obiettivo di un risparmio energetico tra il 20 percento e il 30 percento.

Lo può fare perché Homy si occuperà di attivare l’allarme, spegnere il riscaldamento da remoto e i carichi elettrici in stand by (ma naturalmente non il frigorifero!) al momento di andare a letto. 

Il maggiordomo virtuale può però anche accorgersi che una finestra è stata lasciata aperta, magari quando si è già al lavoro, riaccendere il riscaldamento, disattivare l’allarme e riattivare i carichi elettrici quando si sta per rientrare in casa.  Ecco come funziona.

Tutte le funzionalità di Homy hanno una relazione con lo stato (“fuori casa”, “in casa” e “sonno”) delle persone che abitano in casa e la piattaforma è in grado di regolare in autonomia la temperatura, di impostare il sistema di allarme e ottimizzare i consumi elettrici.

Per esempio, quando tutti sono fuori casa, Homy spegne il riscaldamento/condizionatore, attiva i sensori per la sicurezza, spegne i carichi elettrici in standby o addirittura l’intero impianto elettrico di casa ad eccezione dei carichi primari come il frigorifero. E quando si sta per rientrare, Homy rileva l’avvicinamento e riaccende il riscaldamento, disattiva l’allarme e riattiva i carichi elettrici.

Manuel Zanola, Ceo di Fractalgarden

Al tempo stesso Homy accende il riscaldamento prima che gli abitanti della casa si sveglino e quando il consumo di energia globale sale troppo (vari elettrodomestici accesi contemporaneamente) li invita ad una “missione energetica” che significa vero denaro spendibile nello shopping integrato dell’App (per es riduci del 30% il consumo e riceverai 20 energy coin).

Tutto grazie ad una App e a dei semplici sensori che vanno installati, collegati al cloud tramite tecnologia LoRaWAN. Questo significa che i sensori, per il loro funzionamento, non hanno bisogno che nella case sia già presente internet.

Homy è potuto nascere grazie anche al finanziamento da oltre un milione di euro stanziato dalla Commissione Europea, con il bando Horizon 2020, per i migliori progetti innovativi ad alto tasso di eco-sostenibilità. Sul progetto, Fractalgarden ha poi ulteriormente scommesso arrivando ad un investimento complessivo di ben 2 milioni di euro.

Spiega Manuel Zanola, CEO di Fractalgarden: “Il 31 dicembre 2018 la phase2 del progetto Horizon 2020 SME instruments dedicato ad Homy si è conclusa e grazie al finanziamento della Commissione Europea; oltre all’hardware e al motore di tutta la piattaforma cloud, abbiamo realizzato App native per Android e iOS grazie alle quali le famiglie italiane potranno monitorare anche da remoto i consumi della propria abitazione e gestire in modo efficiente, tramite algoritmi di machine learning, la termo-regolazione della casa in maniera semplice ed ecosostenibile. Oggi siamo pronti per Energy Utility e TLC company, questa è la nuova sfida”. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore