Arriva in Italia Asus ZenFone 5, avanti tutta con l’Intelligenza Artificiale

MobilitySmartphone

Asus ZenFone 5 arriva in Italia il 23 aprile. Tutte le caratteristiche e le specifiche di uno smartphone che sfrutta l’Intelligenza Artificiale non solo nel comparto fotografico

A MWC 2018 Asus si è presentata quest’anno con la gamma ZenFone tutta rinnovata, composta da ZenFone 5 Lite, ZenFone 5 e ZenFone 5z. Il primo smartphone è disponibile dal 29 di marzo, mentre ZenFone 5 arriva nel negozio online di Asus e negli Asus Gold Store il 23 aprile (nel tempo poi entrambi i modelli saranno disponibili anche nella Gdo), e per ZenFone 5z ci sarà da aspettare fino a fine maggio.

ZenFone 5 è stato anche il primo smartphone di Asus presentato nel 2014, allora però il numero indicava la diagonale in pollici, oggi sembrano trascorsi anni luce da quella prima proposta, ma Asus ha scelto di tenere ancora la numerazione legata alle generazioni che si sono succedute nel tempo. 

ZenFone 5

Asus ha sempre interpretato il mercato smartphone con una proposta di fascia media. E anchei nuovi modelli non escono dal solco, anche se ci saranno interessanti sorprese con l’arrivo di ZenFone 5z che potrebbe ancora stupire rispetto alle specifiche ufficiali che già conosciamo
Oggi è comunque il giorno di ZenFone 5 (a giorni la nostra prova completa) che si presenta soprattutto con due caratteristiche che possono distinguerlo nella ricchissima offerta del mercato: form factor ora veramente elegante, e l’integrazione di caratteristiche in grado di sfruttare l’Intelligenza artificiale non solo nel comparto fotografico. 

Asus ZenFone 5 è uno smartphone con doppia fotocamera posteriore e diagonale da 6,2 pollici Full HD+ IPS. Si presenta in due colorazioni cangianti a seconda della luce ambientale (Midnight Blue, che tende al nero negli ambienti bui e Meteor Silver che in ambienti fortemente illuminati tende al bianco). Lo smartphone fronte e retro è rivestito da vetro 2.5D con i bordi arrotondati, le cornici sono in alluminio, e il display occupa il 90 percento della superficie disponibile.

Il rapporto di forma risulta di 19:9. L’utente per il login può utilizzare il sensore di impronte digitali posteriore e il riconoscimento del volto per sbloccare la fotocamera anteriore, mentre l’interfaccia di ricarica è USB Type C. Sono visibili inoltre sui profili ben due altoparlanti per la riproduzione della musica in stereo. Il comparto audio contempla due altoparlanti a cinque magneti con doppia amplificazione intelligente NXP, doppio amplificatore interno PMIC, due microfoni interni con riduzione del rumore Asus, DTS Headphone è supportato e sfruttato dalle cuffie in dotazione. E’ presente anche la radio FM.

Il peso di 155 grammi lo rende maneggevole, e lo smartphone offre una buona presa. La piattaforma di riferimento è Qualcomm Snapdragon 636 con il suo processore octa-core a 64 bit su architettura a 14nm e la grafica Adreno 509. Non si tratta della proposta top di gamma, si sa, ma di una piattaforma che offre un rapporto prestazioni/consumi del tutto soddisfacente. ZenFone 5 per far funzionare Android Oreo sfrutta poi 4 Gbyte di Ram e sono disponibili complessivamente 64 Gbyte di Rom. 

Asus ZenFone 5 – Tutte le varianti

Per quanto riguarda la connettività ZenFone 5 si propone con la possibilità di sfruttare i benefici della Dual SIM, oppure di un’unica SIM per alloggiare una scheda di memoria supplementare MicroSD fino a 2 TB, entrambi gli slot per le SIM possono sfruttare la connettività VoLTE 4G, solo una però offre i servizi dati FDD-LTE e TD-LTE. Per quanto riguarda il comparto radio e di comunicazione e tecnologia Wireless ecco il supporto per Wlan anche ac, Bluetooth 5.0, WiFi Direct e NFC con Google Play. Sono supportati i sistemi di rilevamento del segnale GPS, A-GPS, GLONASS, BDS.

L’AI di ZenFone 5, non solo fotografia

Arriviamo al comparto fotografico, al centro dell’attenzione anche in questo caso. E’ prevista una doppia fotocamera posteriore con in dotazione il sensore Sony IMX363 e obiettivo a 6 elementi con apertura focale abbastanza ampia f/1.8.

Lo stabilizzatore di immagine è sia digitale che meccanico. La fotocamera secondaria sfrutta un grandangolare da 120 gradi utile per catturare i panorami e realizzare foto di gruppo in spazi stretti con più sfondo. La fotocamera anteriore invece sfrutta un sensore da 8 MP sempre con la medesima apertura focale e lo sblocco avviene tramite riconoscimento facciale. 

Asus ZenFone 5

Nell’esperienza fotografica si innestano i benefici degli algoritmi di AI per migliorare le foto. Con AI Scene Detection viene analizzato il soggetto e abbinato a uno dei 16 scenari disponibili, in modo da ottimizzare le impostazioni della fotocamera per qualsiasi tipologia di scatto. AI Photo Learning permette di insegnare allo smartphone che tipo di immagini si vogliono ottenere e la fotocamera poi sarà pronta ad autoregolarsi alla successiva esperienza.

Con Real-Time Portrait, l’AI assicura che il soggetto principale rimanga sempre a fuoco, sfocando al tempo stesso e gradualmente lo sfondo per conferirgli un senso di profondità (effetto Bokeh), per risultati artistici con la massima semplicità. Real-time Portrait utilizza entrambe le fotocamere simultaneamente per catturare meravigliosi ritratti e primi piani che non hanno nulla da invidiare a quelli realizzati con fotocamere DSLR di fascia alta. Vi è poi un sistema di “ritocco del volto” Real-Time Beautification che lavora sulla base di un’analisi condotta su 365 punti del volto secondo oltre due milioni di modelli. E infine non manca la Modalità Pro per lasciare al fotografo la massima libertà di scelta e tutte le impostazioni. E’ previsto il supporto anche per i file Raw. 

L’AI non è solo nel comparto fotografico. Per quanto riguarda le prestazioni lo smartphone sfrutta ASUS AI Boost per ottimizzare le prestazioni per i giochi e altre applicazioni che richiedono particolare potenza. E, per la massima affidabilità, ZenFone 5 è dotato di quattro pad di raffreddamento in carbonio, di 0,06 mm di spessore, che dissipano efficacemente il calore e mantengono inalterato l’elevato livello delle prestazioni.

E ancora, ZenFone 5 è dotato anche del sistema AI Charging che lavora per massimizzare la durata della batteria. Il sistema regola la velocità di ricarica secondo le abitudini dell’utilizzatore e i suoi orari. Tutti carichiamo lo smartphone di notte, Asus ZenFone 5 carica lo smartphone fino all’80 percento riservando la ricarica dell’ultimo 20 percento alle ore prima della sveglia, in modo da non portare lo smartphone all’usura della batteria anticipata. 

Infine, anche il volume viene regolato dallo smartphone a seconda del rumore ambientale. L’esperienza sul campo di tutte queste caratteristiche sarà oggetto di una prova dedicata su ITespresso, mentre chi si è già lasciato appassionare dallo smartphone è giusto conosca anche il prezzo di 399 euro (Iva inclusa). Nella confezione si trova oltre alla consueta dotazione ancheh una custodia bumber morbida trasparente. Asus per fidelizzare i clienti fino al 30 giugno offre a chi è già possessore di uno ZenFone la possibilità di restituirlo in qualsiasi stato d’uso per ottenere fino a 125 euro di rimborso sul modello nuovo. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore