BitDefender: i social games attirano spam e phishing

CyberwarMarketingSicurezzaSocial media

Occhio alla posta spazzatura e alle truffe via e-mail se giocate al social gaming online. BitDefender lancia l’allarme: gruppi condivisi e conoscenze comuni aiutano spam e phishing

Lo studio dimostra inoltre che gli account falsi più popolari sono quelli che imitano profili veri, forniti di molti dettagli e fotografie dell’utente. In un esperimento di accettazione, i ricercatori BitDefender hanno creato tre profili “esca” – uno senza nessuna fotografia e pochi dettagli, uno con una fotografia e qualche informazione e un terzo con una grande quantità di dati e fotografie. Tutti i profili sono stati iscritti a gruppi d’interesse generale. Un’ora dopo aver cominciato ad aggiungere amici ad ogni profilo, la cerchia di amici si è allargata di 23 connessioni per il primo profilo, 47 per il secondo e 53 per il terzo.
A seguito dell’iscrizione a gruppi di social games, il numero degli utenti disposti ad aggiungere persone sconosciute è aumentato drasticamente. Nel giro di 24 ore, 85 utenti hanno accettato una richiesta dal primo profilo che non conoscevano, 108 dal secondo, 111 dal terzo.

Gli utenti accetteranno più facilmente gli spammer tra i loro amici in un social network piuttosto che in qualsiasi altra piattaforma di comunicazione online,” afferma George Petre, leader del team Threat Intelligence di BitDefender e autore del case study.

Read also :
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore