Blockchain, un futuro radioso nell’automotive

DataDatabase

Lo dice uno studio IBM, blockchain rappresenterà una forza dirompente per l’industria automobilistica già entro il 2021

Daring to be first, How auto pioneers are taking the plunge into blockchain è l’articolato titolo dello studio realizzato da IBM Institue for Business Value in collaborazione con Oxford Economics. L’indagine – Il coraggio di essere primi, come i pionieri dell’auto stanno compiendo il grande passo verso Blockchain – è stata condotta attraverso le interviste a 1314 top  manager del settore automotive (tra OEM e fornitori) in dieci settori di business di 10 Paesi diversi tra cui Cina, Usa, India e Germania. 

Il 62 percento dei top manager del settore automotive ritiene che la blockchain rappresenterà una forza dirompente nell’industria automobilistica entro il 2021. Dai dati emerge inoltre come i servizi finanziari, per la supply chain e per il mobile siano alcuni dei principali ambiti in cui la blockchain potrebbe apportare vantaggi.

Tuttavia, fra gli OEM di Cina, Germania e Messico anche il post vendita è emerso come ambito di grande interesse. Parliamo della modalità più naturale di applicazione del sistema blockchain, come registro unico ‘pubblico’. Spieghiamo meglio: la tracciabilità dei pezzi durante il ciclo di vita di un veicolo oggi è piuttosto limitata.

Significa che in alcuni mercati potrebbero essere utilizzati pezzi contraffatti nei centri di assistenza. L’implementazione di soluzioni basate sulla blockchain nella catena di fornitura automotive potrebbe risolvere alcune delle problematiche relative ai richiami, ai prodotti falsi e alla sicurezza dei consumatori.

Blockhain - L'impatto atteso sul business
Blockhain – L’impatto atteso sul business

In questo caso parliamo quindi di una catena a blocchi applicata alla logistica, ma il modello sembra piacere e molto agli OEM. Il 54 percento dei top manager prevede che i nuovi modelli di business influenzeranno gli investimenti nella blockchain; un manager su due ritiene che queste soluzioni avranno un forte impatto anche sui servizi di gestione del parco veicoli con circa la metà del campione tra OEM e fornitori che afferma come l’implementazione della blockchain migliorerà le informazioni imperfette nelle proprie reti aziendali.  

In IBM nel 2019 prevedono un decollo della blockchain, soprattutto per quanto riguarda la condivisione sicura dei dati, le transazioni per la condivisione di auto e tragitti, nonché per gli acquisti direttamente dal veicolo, mentre un gruppo, il 15 percento degli intervistati, si è già dimostrato convinto e pioniere con organizzazioni come MOBI (Mobility Open Blockchain Initiative) già al lavoro per contribuire a rendere la mobilità più sicura, conveniente e ampiamente accettata.  Alcuni dei progetti riguardano mobilità, prezzi e pagamenti basati sull’utilizzo, oltre che sull’identità e sulla storia del veicolo. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore