NetAddiction potenzia l’infrastruttura IT con il cloud di OVH

Che cos'è un Brand Voice ?

NetAddiction, media company attiva nel campo della produzione ed erogazione di contenuti Web, multimediali e di e-commerce, ha scelto la piattaforma vSphere di VMware e servizi cloud di OVH per ottimizzare la propria infrastruttura IT, con vantaggi significativi in termini di performance, scalabilità e agilità

Nata nel 1999, NetAddiction è una media company italiana nativa digitale. In costante evoluzione, l’azienda diversifica la sua offerta attraverso 9 siti verticali che spaziano dai videogiochi (Multiplayer.it, primo sito dedicato in Italia) a cinema e serie tv, da tecnologia e motori, a cibo, cucina e lifestyle.

Con Casa Surace, opera anche nel settore della produzione di video creativi e virali, mentre su Multiplayer.com mette a disposizione un grande negozio virtuale dedicato all’intrattenimento elettronico. È anche editore cartaceo con l’etichetta Multiplayer Edizioni, iFood e Dissapore, distributore esclusivo in Italia di prodotti per l’intrattenimento, agenzia creativa e concessionaria pubblicitaria.

Le attività messe in campo da NetAddiction prevedono un ampio utilizzo di dati e risorse, che vengono distribuite e condivise attraverso una piattaforma IT innovativa, che raggiunge mediamente circa 22 milioni di utenti unici al mese attraverso i siti, oltre 62 milioni di pagine viste e 9 milioni di utenti attraverso le community Facebook.

Per garantire portali efficienti e sempre aggiornati, operazioni e acquisti rapidi e senza interruzioni, l’azienda ha bisogno di sistemi informatici agili e veloci, in grado di supportare tutto il traffico generato e di garantire ai propri utenti continuità operativa, che si tratti di leggere dell’apertura di un nuovo ristorante su Dissapore.com o dell’uscita di un nuovo smartphone su HDblog.it.

Necessitava quindi di poter usufruire di una gestione elastica delle risorse elaborative e di storage destinate ai propri canali, soprattutto in occasione di picchi di traffico che si registrano in corrispondenza di determinati siti o servizi. Il sito Multiplayer.it, ad esempio, da anni è Internet media partner per l’Italia delle principali fiere internazionali dedicate al mondo del digital entertainment, da Los Angeles a Tokyo, passando per Colonia, con accessi al sito che possono anche triplicare in determinati periodi.

Nei primi anni l’attività si basava sull’acquisizione e gestione di server fisici. L’evoluzione tecnologica ha permesso poi la migrazione a soluzioni in housing, hosting e co-location, mentre la vera rivoluzione è avvenuta nel 2015 grazie alla virtualizzazione VMware, con la migrazione di tutti i server e servizi su piattaforma vSphere e ai i servizi cloud di OVH per la componente di hosting, in modalità IaaS.

Dionigi Faccenda – Sales Manager OVH  per Italia e Spagna

L’architettura dei servizi virtualizzati è molto simile a quella dei corrispondenti server fisici, ma ora l’azienda può scegliere le risorse da allocare per ogni server, in modo rapido e semplice, evitando sprechi.

“Dopo un’attenta analisi dei provider cloud presenti sul mercato, abbiamo identificato in OVH il partner ideale per rispondere alle nostre esigenze infrastrutturali,” sottolinea Daniele Minciaroni, Responsabile Sistemi Informativi di NetAddiction. “Ora siamo in grado di decidere quali e quante risorse predisporre in base alle nostre necessità, riconfigurando dinamicamente l’erogazione dei servizi e mantenendo disponibilità e prestazioni elevate e costanti. La gestione dell’infrastruttura è semplificata e più rapida e i  tempi di provisioning ridotti a pochi minuti.”

Oggi NetAddiction ha completato una nuova migrazione, sostituendo i precedenti server con nuove macchine basate su processori Intel, più moderni e performanti. L’operazione ha previsto il trasferimento di sistemi, servizi e applicazioni di circa 180 macchine, un’attività complessa completata in poche settimane dal team di NetAddiction con il prezioso supporto di OVH.

OVH Data Center Interno

“Siamo molto orgogliosi di essere stati scelti da NetAdditiction, un’azienda innovativa che sta affrontando la trasformazione digitale con successo, investendo nella tecnologia per continuare a offrire servizi efficienti ai propri clienti e mantenere un ruolo competitivo sul mercato,” sottolinea Dionigi Faccenda, Sales Manager di OVH in Italia e Spagna. “Garantiremo a NetAddiction il massimo supporto per consentire un costante incremento di performance, scalabilità e agilità dell’infrastruttura, in base alle loro reali esigenze.”

Per quanto riguarda gli sviluppi futuri, la migrazione dell’hardware è un ulteriore tassello nel percorso di sviluppo di questa giovane azienda, in quanto consente di aumentare le prestazioni dei sistemi a amplia il bacino delle macchine virtuali da cui è possibile attingere in caso si presenti la necessità di dover far fronte a eventuali picchi di traffico. È un’operazione con cui NetAddiction ha posto le basi per la propria crescita futura, nel segno di un Software-Defined Data Center.