Calcio: Dopo segnalazioni l’Antitrust studia il caso Dazn e Sky

Autorità e normativeSorveglianza

Altroconsumo aveva segnalato gli interventi. Antitrust vuole vederci chiaro: contestate le modalità con cui Sky ha commercializzato la nuova stagione di serie A – riducendo l’offerta e quindi aumentando i prezzi – e ha comunicato ai vecchi clienti le variazioni del pacchetto calcio

Antitrust ha aperto due procedimenti contro Dazn e Sky per pratiche commerciali scorrette e possibili violazioni dei diritti dei consumatori. Secondo una nota di Altroconsumo che aveva segnalato gli interventi sia ad Antitrust sia ad Agcm, ora Agcm vuole vederci chiaro: contestate le modalità con cui Sky ha commercializzato la nuova stagione di serie A – riducendo l’offerta e quindi aumentando i prezzi – e ha comunicato ai vecchi clienti le variazioni del pacchetto calcio.

Per Dazn oggetto di attenzione la modalità di sottoscrizione e del cosiddetto del mese gratuito, per possibili profili di ingannevolezza, e la promessa del calcio “quando vuoi, dove vuoi” dati i problemi tecnici di fruizione”. Ivo Tarantino, Responsabile relazioni esterne di Altroconsumo:Siamo soddisfatti per l’apertura dei procedimenti e restiamo in attesa che l’iter faccia il suo corso. Da subito però i tifosi

Multa antitrust agli operatori mobili per servizi non richiesti
L’Antitrust vuole vederci chiaro sui casi Sky e Dazn

hanno il diritto di vedere le partite. In vista della terza giornata di campionato, riteniamo che Dazn debba risolvere le limitazioni tecniche della fruizione televisiva e mantenere la promessa del primo mese gratuito. Per le prime due giornate di campionato i consumatori hanno fatto da tester e non hanno potuto vedere le partite: Dazn deve quindi garantire un mese extra gratis per tutti gli abbonati”. Dopo la seconda domenica di campionato di serie A i problemi nella trasmissione televisiva delle partite di calcio si confermano. 

Altroconsumo aveva raccolto le segnalazioni dei consumatori – anche attraverso il proprio sito – che hanno evidenziato problematiche nella fruizione del servizio, aveva inviato un reclamo alle società coinvolte (Perform Group/Dazn e Sky) e una segnalazione a Antistrust e AGCOM.

Da due mesi l’organizzazione sta seguendo da vicino la vicenda del doppio abbonamento che i consumatori hanno dovuto sottoscrivere per accedere all’intera offerta televisiva del calcio italiano. Altroconsumo ha chiesto alla Lega Calcio di evitare lo spacchettamento e alle società di scongiurare il doppio abbonamento che ha comportato un esborso economico per i tifosi, adesso anche beffati dai disservizi.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore