Colori diversi

LaptopMobility

La tecnologia a getto d’inchiostro non è più l’unica compatibile con il portafogli. Ora è possibile stampare a colori a casa propria anche con il laser. O con il gel.

Accanto alla ormai consolidata tecnologia laser proposta da Ricoh è apparsa recentemente, una nuova tecnica di stampa, applicata per ora a due macchine della serie GelSprinter. La tecnologia Ricoh è simile a quella ink-jet, ma al posto degli inchiostri liquidi impiega delle gelatine colorate, in pratica un gel. Le gelatine sono contenute in apposite cartucce, disponibili nei quattro colori classici (ciano, magenta, giallo e nero) e vengono fatte arrivare alla testina di stampa tramite sottili tubicini. Anche la testina è simile a quella di una ink-jet, ma ha un numero elevatissimo di ugelli, tanto da stampare oltre tre centimetri di foglio per ogni passata. Secondo Ricoh, la tecnologia GelSprinter arriva a costi d’esercizio simili a quelli della tecnologia laser con velocità maggiori, in particolare nella stampa a colori. Rispetto alle ink-jet, le stampanti a gel sono anche meno soggette all’otturazione degli ugelli, anche se non del tutto immuni: abbiamo osservato qualche segno di bande all’inizio della stampa. Inoltre è possibile cambiare la cartuccia senza interrompere la stampa e i colori non bagnano il foglio, consentendo quindi di stampare fronte/ retro senza tempi d’attesa. Nell’uso pratico, la Aficio G700 ha mostrato ottime qualità per quello che riguarda la velocità, con tempi di stampa a colori dimezzati rispetto alla Samsung a parità di risoluzione (1.200 x 1.200): 277 secondi contro 577 per il nostro documento misto testo/grafica di 50 pagine. Abbiamo provato anche a stampare foto a 3.600 x 1.200 punti su carta fotografica, ottenendo risultati variabili da buoni a scadenti, a seconda del materiale cartaceo. Nel complesso, la macchina è apparsa solida e in grado di sostituire una laser a colori di fascia economica. Ricoh per ora indirizza questo prodotto all’uso nel piccolo ufficio, ma viste le potenzialità della tecnologia, non ci stupiremmo di vederla preferita anche in altri ambiti. Il costo della macchina è concorrenziale e se potete accettare una velocità solo di poco inferiore, e non vi serve il fronte/retro, il modello base Aficio G500 (395 euro) potrebbe essere una scelta più che adeguata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore