Commodore 64 torna a vivere come The C64 Mini

PCWorkspace

Il vecchio Commodore 64 degli anni ’80 rivive nella proposta The C64 Mini che ripropone 64 giochi licenziati e permette l’accesso diretto al codice

Sarà come ritornare d’incanto agli inizi dell’home computing, alla programmazione in basic alla portata di tutti. Era il 1982 quando l’Italia ha vinto i Campionati del Mondo anche se poi  Commodore 64 è entrato nelle case degli appassionati italiani solo l’anno dopo ed allora era accesa la disputa tra chi sosteneva che lo Spectrum Sinclair fosse superiore.

Sarà come tornare ad allora  perché presto, dalla fine di marzo (29 marzo la data ufficiale), gli appassionati oramai cinquantenni come noi e speriamo, anche i giovani, potranno mettere le mani sul nuovo The C64 Mini, proposto da Retro Games Ltd.

L’intento è anche quello di cavalcare un trend del momento, il “retrocomputing” con cui si indica non solo l’attività di “archeologia informatica” che consiste nel reperire computer di vecchie generazioni, ed utilizzarli nuovamente, ma anche quel filone commerciale volto a rivisitare i campioni di successo degli anni 80/90. In questo caso l’intento è più commerciale e furbo, ma comunque da “lucciconi agli occhi” per chi ha vissuto quell’epoca. 

The C64 Mini

The C64 Mini infatti sembra davvero il gemello del capostipite, ma ovviamente non ha più il mangianastri che allora serviva per far girare i programmi, non ha la connessione a Internet  (che all’epoca nemmeno ci si immaginava), ma dispone come allora di pochissima memoria, e anche di un doppio accesso USB per le chiavette su cui si potranno caricare giochi e ovviamente gli update da scaricare a parte e per l’eventuale tastiera esterna.

Questo mini computer contiene già di suo i giochi da utilizzare che si selezionano da un menu. Sono 64 tutti correttamente licenziati, mentre non è stato potuto chiamare con lo stesso nome del capostipite, ma si ripropone esteriormente proprio come il grande Commodore 64 di allora, stesse plastiche, stessi colori. Nella scatola ci saranno invece il cavo per il collegamento al televisore (Hdmi), e quello micro-USB per l’alimentazione con un joystick. L’uscita per il televisore permette una riproduzione a 720p con un rapporto 4:3

Comunque non di soli giochi si vive. Infatti anche il nuovo C64 Mini offre anche l’accesso al codice di programmazione, nulla a che vedere ovviamente con i mini computer come Raspberry, ma sarà pur sempre possibile crearsi un mini gioco su misura. 

The C64 Mini sarà proposto a 79,99 dal 29 marzo. “Hello World” rivive un pochino nella nuova proposta, ma ci manca tantissimo la tastiera di allora, quella sulla consolle infatti è puramente estetica e questo è un vero grande peccato.
The C64 Mini sarà disponibile presso Amazon, Game People e GameStop.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore