Costruire un Pc dalla A alla Z

Workspace

Le istruzioni e i consigli utili per assemblare un Pc con le proprie mani

Tutti i cavetti che provengono dal pannello frontale vanno collegati agli appositi contatti sulla scheda madre. Questa è l’operazione più delicata, da completare seguendo fedelmente il disegno sul manuale della scheda madre o la serigrafia riportata accanto al connettore. La funzione di ogni cavetto è stampata sul suo connettore; il conduttore positivo è quello colorato, mentre quello negativo è bianco. L’orientamento dei cavetti delle spie luminose (Led) è importante, ma collegandole a rovescio non si danneggia nulla: resteranno semplicemente spente. L’eccedenza di cavo va accuratamente ripiegata e tenuta ferma con le fascette di nylon, altrimenti potrebbe impigliarsi contro la ventola del processore. Non usare nastro adesivo, che con il calore marcisce liberando i cavi. Il verso d’inserzione del connettore dell’alimentatore nella presa della scheda madre è obbligato. Dopo aver rimesso in piedi il cabinet, prima di stringere le viti di fissaggio della motherboard bisogna inserire nei loro vani il floppy drive, il lettore Cd-Rom e il disco fisso. I ponticelli di configurazione vanno lasciati nella posizione di fabbrica, che corrisponde al funzionamento “master”. Si inizia dal lettore Cd-Rom facendolo scorrere nel suo alloggiamento e bloccandolo con quattro viti, due per lato, scegliendole tra le più corte fornite con il cabinet. Subito dopo è la volta del disco fisso, che deve essere inserito nella posizione più bassa del cestello per le periferiche frontali, con il circuito elettronico rivolto verso il basso. Per fissarlo con maggiore comodità a volte conviene smontare l’intero cestello delle periferiche, avvitare il disco fisso in posizione con quattro viti, quindi rimontare il cestello. Non stringere con troppa forza le viti, che potrebbero spezzarsi. Prima di montare il floppy drive bisogna verificare l’orientamento dei suoi pettini posteriori, perché non segue uno standard. Il contatto marchiato con una tacca o un piccolo segno 1 è quello a cui si collegherà il lato colorato della piattina per la scheda madre. Il floppy drive va inserito dall’apertura frontale, per allinearlo meglio con il pannello del computer. Per tenerlo fermo in posizione possono bastare tre viti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore