Dell Xps 13, ancora più elegante e funzionale il laptop ultraportatile sempreverde

LaptopMobilityPCWorkspace

Dell Xps 13 compie sei anni, ed è già disponibile in una versione aggiornata nei materiali e nelle finiture, con tutta la potenza di Intel Quad Core di ottava generazione. La Developer Edition, con Linux Ubuntu preinstallato, disponibile sotto i mille euro

A CES 2018 Dell Xps 13 festeggia il sesto compleanno consecutivo, si ripropone nell’ennesimo refresh tecnologico e – a giudicare dal successo di pubblico e critica – sempre gradito. Xps 13 è stato infatti presentato per la prima volta a Consumer Electronic Show del 2012.

Per il 2018 arriva in rosa oro, oramai considerato colore di tendenza, con la finitura interna bianca, ma le novità si spingono oltre con la zona del poggiapolsi per la quale Dell ha utilizzato fibra di vetro che offre un effetto visivo nell’aspetto simile al tessuto e che risulta vellutata al tocco. Sotto lo strato di silice cristallino, è stato utilizzato ossido di titanio per aggiungere lucentezza e un rivestimento UV per prevenire l’ingiallimento e le decolorazioni, con la possibilità di eliminare facilmente eventuali macchie grazie a uno speciale rivestimento.

Dell Xps 13 nella doppia versione
Dell Xps 13 nella doppia versione

La sensibilità per il mondo della moda e le problematiche ecologiche, in questo aggiornamento,  è data anche da alcune scelte, per esempio il packaging di bamboo e plastica sostenibile riciclata dall’oceano. 

Sempre per quanto riguarda il design. il laptop ultraportatile Dell con la diagonale da 13″ (2,5 milioni di pixel, 4K UHD) conferma InfinityEdge come form factor di riferimento per contenere la diagonale nell’ingombro complessivo di un laptop tradizionale da 11″. Ora Xps 13 è più sottile del 30 percento, e il peso è di appena 1,21 Kg (grazie all’utilizzo dei nuovi materiali).

Arriva ovviamente con Windows 10 e Intel Quad Core di ottava generazione, con prestazioni pressoché raddoppiate rispetto al modello lanciato nel 2015. Il laptop si attiva tramite touch con il lettore di impronte digitali opzionale, con la voce (grazie ai quattro microfoni digitali integrati e alle funzionalità di riconoscimento vocale di Microsoft Cortana), oppure con il riconoscimento facciale sempre tramite Windows Hello.

Con Dell Power Manager è possibile personalizzare il rapporto tra autonomia della batteria, carica, livelli termici e acustici, e con Dynamic Power Mode si gestisce la massima potenza secondo necessità per attività come applicazioni di rendering video e spreadsheet complessi, monitorando e gestendo intelligentemente le temperature del sistema.

Dell Xps 13 2018 Il dettaglio della fibra di vetro del poggiapolsi
Dell Xps 13 2018 Il dettaglio della fibra di vetro del poggiapolsi

Il raffeddamento sfrutta la tecnologia Gore Thermal Insulation, con aerogel di silice, gli stessi utilizzati per diffondere e dissipare il calore nei progetti scientifici ad alta tecnologia e ambienti di engineering estremo, come nel caso dell’isolamento dei Mars Rover e del modulo Hyper Velocity Particle Capture nella sonda Stardust, il calore viene direttamente espulso all’esterno permettendo di utilizzare senza problemi di surriscaldamento il laptop anche alla potenza più elevata.  

Saranno disponibili configurazioni con SSD fino a 1 TB con una batteria in grado di consentire fino a 20 ore di accensione con i display FHD e 11 ore con i pannelli UHD, secondo i Mobile Mark 14.
Il laptop si può già acquistare da oggi al prezzo base di 1349 euro, sul sito Dell, ma anche su Microsoft.com.

Anche in Europa confermata la disponibilità della Developer Edition basata su Ubuntu. Quindi si può avere Linux preinstallato e in questo caso il prezzo di partenza sarà di circa appena 949 dollari.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore