E’ arrivato Apple iOS 12 ed è disponibile anche per i ‘vecchi’ iPhone

Mobile OsMobility

Le novità più importanti del nuovo iOS 12. Disponibile per tutti gli iPhone dal 5s in poi. Pochi stravolgimenti, più ordine e gli strumenti per controllare quanto tempo perdiamo davanti ai device

E’ arrivato! Dalle 19 ora italiana del 17 di settembre, è gradualmente disponibile l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple, iOS 12. Le novità ve le abbiamo già presentate in occasione di WWDC 2018
Ora è il momento di aggiornare il proprio smartphone e potrete passare ad iOS 12 anche con il vostro vecchio iPhone 5s, da tutti i dispositivi iPad di quinta generazione e anche sugli iPod touch (sesta generazione). Ovviamente l’aggiornamento è disponibile senza ulteriori specifiche per tutti gli iPad Pro e per l’ultimo iPad Air. 

Screen Time

Nessuno si deve aspettare stravolgimenti alle proprie abitudini. Si sapeva già da giugno. E non è un caso se la novità di cui si parla di più, alla fine, non è nulla di strabiliante.

Si tratta di Screen Time e serve a monitorare e ad aiutare gli utenti a prendere coscienza di quanto tempo trascorrono davanti al proprio device.

La funzione prevede inoltre l’estensione delle possibilità di controllo sul dispositivo, ma anche la possibilità per gli adulti di monitorare l’attività dei bambini ed eventualmente impotare un limite di tempo di utilizzo o un intervallo nell’utilizzo obbligatorio da rispettare. 

Decisamente migliorata anche la funzione Non Disturbare che permette di essere impostata ma soprattutto disattivata in base alla posizione o ad un’azione (per esempio, “se sono fuori casa disattivala”). Sono decisamente interessanti anche le proposte come Measure che introduce il metro digitale sullo smartphone Apple (è una funzione già disponibile per altri sistemi), mentre tra le novità molto meno interessanti per noi, ma pare continuino a riscuotere successo, ecco l’introduzione delle faccine che somigliano a chi utilizza il device. Si chiamano Memoji

Buona la nuova esperienza con le notifiche, raggruppate e rispettose anche in coerenza con la funzione Non Disturbare. E poi ancora arriva l’intelligenza di Siri a supporto di tutte le app, suggerendo le azioni migliori da compiere nei diversi utilizzi e funzionalità utilissime come Memo Vocali approdano anche su iPad ed è possibile la sincronizzazione degli appunti vocali tra tutti i dispositivi. 

WatchOS 5 – La nuova funzionalità Walkie Talkie

In azienda, tra le funzionalità che risulteranno gradite ecco che Wallet su iPhone e Apple Watch diventa compatibile con i badge di autenticazione. 
Insomma, nel complesso si può parlare di matura evoluzione, senza rivoluzioni. Ad Apple sembra che per il momento non ne servano, squadra che vince quindi non cambia. Eppure qualche cosa di buono già presente su Android, anche Apple avrebbe potuto assimilarla… La fluidità resta un primato assoluto di Apple, ma qualcosa di buono hanno fatto anche i competitor. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore