EasyTax Assistant, un’unica app per capire come, cosa e quanto si paga di tasse

Autorità e normativeMobile AppMobilityTassazione
L'aumento dell'IVA è dietro l'angolo @shutterstock

L’app EasyTax Assistant assolve a tre funzioni importanti per il contribuente: capire, gestire e risparmiare. Permette di comprendere quante e quali tasse si pagano, valutare i benefici di ogni spesa e come risparmiare

L’Italia è un Paese originale e strano, con una percentuale di evasione fiscale top in Europa si permette un livello di complessità fiscale tra i più elevati tra i Paesi OCSE, e la spesa media annua per le prestazioni dei nostri commercialisti è intorno ai mille euro. Ciliegina sulla torta: ci vogliono circa 120 ore all’anno per gestire la fiscalità. 

Allo stesso tempo, proprio perché l’Italia è Paese strano ma creativo, arriva in Italia l’app EasyTax Assistant, creata da un giovane economista con grandi competenze informatiche, Daniele Pace, fondatore della startup IBC, aiutato da Luca Rai, commercialista e docente universitario.

E’ Pace che spiega in prima battuta a cosa serve EasyTax Assistant: EasyTax Assistant ha l’obiettivo di assolvere tre importanti funzioni per il contribuente: capire, gestire, risparmiare. Prosegue Daniele Pace, CEO e fondatore di IBC. “In primis, si vuole far comprendere al contribuente, in maniera semplice e intuitiva, quante e quali tasse paga, in modo da fargli conoscere le agevolazioni a cui avrebbe diritto per diminuire la propria pressione fiscale. in secondo luogo, consente di archiviare tutte le spese fiscali dei contribuenti grazie ad una innovativa piattaforma tecnologica di gestione documentale”.

L’utente può quindi conoscere in anticipo anche il vantaggio fiscale associato ad ogni spesa, ma lo scopo finale resta quello di consentire al contribuente di ottimizzare la gestione fiscale, risparmiando energie e tempo, ma anche denaro. 

EasyTax Assistan – L’app per comprendere come cosa e quanto si paga di tasse e risparmiare

Ecco come nella realtà vengono soddisfatti i tre obiettivi.  Nella prima fase l’App si focalizza sulla componente informativa, richiedendo al contribuente solo un reddito indicativo da usare come base di calcolo, senza obbligare a inserire specifici dati di certificazione unica. Al contribuente si spiega tutto quello che c’è da sapere sulla sua posizione, con una particolare attenzione a tutte le agevolazioni alle quali ha diritto per ridurre la pressione fiscale. Si ricevono gli avvisi in merito alle scadenze fiscali in corso d’anno e alle novità che possono riguardare il contribuente.

La seconda fase (Gestire) permette per esempio di  scattare una foto con lo smartphone al documento fiscale che si vuole conservare e valutare con il sistema che lo acquisisce in automatico, estraendo le informazioni più importanti.

La foto viene archiviata in un cloud per essere poi inserita nel calcolo del profilo fiscale del contribuente. Infine la fase predittiva (Risparmio). Grazie all’apporto di una serie di algoritmi proprietari, EasyTax Assistant riesce a indicare in anticipo il potenziale risparmio fiscale associato alla spesa, comunicandolo attraverso dei grafici e ad una reportistica intuitiva.

L’esempio concreto portato dagli sviluppatori è illuminante: al momento del pagamento del conto al ristorante, un libero professionista, grazie a EasyTax Assistant verifica in anticipo se e come potrà dedurre la spesa. Una volta effettuato il pagamento, quindi, scatta una foto alla fattura con lo smartphone e a tutto il resto provvede il sistema tecnologico di acquisizione del documento: EasyTax Assistant verifica la correttezza della spesa, estrae le informazioni più importanti e anticipa quello che potrà essere il relativo risparmio fiscale (RFP).

Saranno disponibili tre versioni: Starter, Silver e Gold. La prima è destinata a tutti i contribuenti dipendenti d’azienda (chi si avvale dei modelli 730). Comprende informativa fiscale semplificata, avvisi di scadenze e aggiornamenti, acquisizione e analisi delle spese fiscali, strumenti di supporto come il dizionario, ma anche la tessera sanitaria virtuale, la reportistica.  Le altre due versioni sono disponibili con formule in abbonamento a pagamento, e servono a una gestione fiscale complessa (come per esempio lavoratori autonomi o liberi professionisti).

Questi abbonamenti abilitano alcune funzionalità extra, come la gestione di tutte le deduzioni fiscali (versione Silver a 9,99 euro/anno) e una serie di servizi unici ed innovativi, tra cui la verifica avanzata dei documenti e la loro validazione, la conservazione sostitutiva su supporto digitale, l’integrazione con i sistemi esterni, tra cui Dropbox (versione Gold a 5,99 euro/mese).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore