Eidoo, tra token e ICO engine, una startup rivoluzionaria con il cuore italiano

E-paymentFinanziamentiMarketingMercati e FinanzaWorkspace

VIDEO – Intervistiamo Amelia Tomasicchio CMO di Eidoo che racconta le attività della startup italiana che opera in ambito blockchain e ha ideato il progetto ICO Engine

Tra i progetti di business più interessanti, sui quali i giovani sono davvero in prima linea con proposte importanti, vi sono quelli legati al mondo delle criptovalute o, ancora meglio, legati alle tecnologie blockchain. E tra questi c’è un progetto cui teniamo in modo particolare perché è sostanzialmente ideato da una startup italiana che si è ben distinta nel corso dell’anno. Il progetto è Eidoo, declinato da una realtà di stanza in svizzera, ma sostanzialmente fondata da un team di brillanti menti del nostro Paese.

Eidoo è sostanzialmente un wallet per la criptovaluta Ethereum, tra le più importanti per capitalizzazione. La sua originalità si lega al fatto che integra in una sola app un wallet multi-asset e un hybrid exchange. In una sola app in pratica è possibile vendere, comprare, spendere e convertire le criptovalute e i token.

La startup Eidoo è tra l’altro riuscita a vendere token per una cifra oramai da tempo ben superiore ai 21 milioni di dollari e propone un vero e proprio sistema di gestione per le criptovalute in grado di semplificare una serie di procedure anche per la capacità di supportare token ERC20 e ERC223 (tutti quelli basati su Ethereum) sia sui dispositivi mobile, sia su dispositivi desktop.

Tra gli upgrade più importanti a breve dovrebbe arrivare anche la funzionalità completa di Exchange all’interno dell’app stessa. Ma ancora più interessante è sicuramente il progetto in ambito Blockchain che Eidoo ha proposto alcuni mesi fa, denominato ICO Engine, una vera e propria ramificazione di Eidoo. Le ICO (Initial Coin Offer) sono in pratica raccolte di fondi da parte di startup nell’ambito blockchain in valute riconosciute, sulla scorta della previsione per cui acquisterà valore la criptovaluta che si sta inizia ad emettere con un nuovo progetto.

Così è possibile mettere in vendita come ha fatto Eidoo, gettoni di bit e byte (i token) di una nuova “risorsa” in cambio di denaro per finanziare i nuovi progetti in ambito blockchain di giorno in giorno. Per esempio grazie a ICO Engine possono avere respiro nuovi progetti applicativi in ambito gaming, nel trading, ma anche nell’ambito dell’arte.

 Amelia Tomasicchio, Community Manager di Eidoo quando da noi intervistata in occasione di IoThings 2018 e ora promossa a CMO di Eido, illustra l’attività della startup e apre a scenari di utilizzo delle tecnologie blockchain trasparenti per l’utente finale e, anche per questo, decisamente promettenti. In video le nostre domande e risposte

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore