Categories: AziendeFinanziamenti

Eolo lancia Missione Comune per salvare i paesi dallo spopolamento

Eolo appoggia il progetto che vuole evitare lo spopolamento dei paesi. Luca Spada, presidente e fondatore di Eolo, operatore internet FWA in Italia, spiega la decisione di promuovere un progetto di restituzione e sensibilizzazione sul tema dell’abbandono dei piccoli comuni, che ha preso il via venerdì 5 aprile con l’annuncio provocatorio da parte del sindaco di Esino Lario (LC) Pietro Pensa di vendere parti del proprio comune. “Lo spopolamento è un’emergenza nazionale silenziosa, che crea gravi danni all’economia e alla cultura del nostro Paese. Per questo, da imprenditore originario di un piccolo comune del varesotto, ho sentito la necessità di fare qualcosa di concreto per i nostri piccoli borghi. Il progetto è nato da un puro desiderio di restituzione e vicinanza ai territori dove operiamo come azienda da anni e sui quali osserviamo giorno dopo giorno l’impatto positivo che la banda larga genera concretamente. Ne siamo sempre stati convinti e questa convinzione si è ulteriormente rafforzata quando 4 anni fa, in un virtuoso esempio di partnership pubblico/privato con il Ministero dello Sviluppo Economico, abbiamo avviato un progetto in co-finanziamento per un valore di 50 milioni di euro per abbattere il digital divide in 5 regioni d’Italia. Proprio grazie a questo progetto abbiamo conosciuto tantissime realtà territoriali in grande spopolamento e abbandonate e abbiamo capito che se non c’è infrastruttura e rete internet mancano anche i servizi di base”, spiega.

Luca Spada

“Ho quindi chiesto a Pietro Pensa, Sindaco di Esino Lario, di aiutarmi a far discutere del tema, nella speranza che questa provocazione aiuti ad attivare energie positive per salvaguardare l’immenso patrimonio dei piccoli centri. Come sapete Esino Lario è un comune virtuoso che non si trova in difficoltà economica e che negli ultimi anni ha incrementato la sua popolazione anche grazie alla presenza di servizi infrastrutturali di base e dotazioni smart, a riprova di quanto sia importante e indispensabile un’offerta di questo genere anche in cittadine così piccole. L’iniziativa è stata sostenuta sin da subito anche l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI). Il mio augurio è che con Pietro Pensa molti altri sindaci, cittadini e istituzioni si uniscano a noi per fare sistema e costruire insieme un futuro migliore con questo progetto che abbiamo voluto chiamare Missione Comune. Sono convinto che collaborando in maniera positiva con istituzioni locali e nazionali riusciremo ad attivare un processo positivo e di inversione della tendenza allo spopolamento.” ha proseguito Spada.

Eolo Missione Comune

L’obiettivo del progetto Missione Comune di EOLO, è di aiutare i piccoli comuni sotto i 5mila abitanti a contrastare il crescente spopolamento, offrendo dispositivi tecnologici e connettività che possono portare anche le realtà più piccole ad innovarsi e a trasformarsi in “Smart City”. Da oggi è live la piattaforma missionecomune.eolo.it con la quale verrà data la possibilità ai comuni sotto i 5mila abitanti di partecipare alla distribuzione delle risorse del progetto. I comuni destinatari di queste donazioni saranno scelti direttamente tramite il voto dei cittadini e dei simpatizzanti. La cittadinanza sarà infatti chiamata a partecipare per aggiudicarsi il contributo massimo di 14mila euro, attraverso “missioni” social di promozione del proprio territorio seguendo le indicazioni presenti sul sito della piattaforma.

Stefano Belviolandi @Stefano_Belviol

Giornalista professionista dal 2000. Da 15 anni, Stefano si occupa di giornalismo Ict maturando competenze anche nel consumer electronics. Stefano ha iniziato la sua esperienza giornalistica nel 1996 presso la redazione economica di ItaliaOggi.

Recent Posts

Crediti deteriorati: spettro o realtà per molte banche?

"Il mercato della gestione dei crediti deteriorati è relativamente nuovo e per questo da un lato comporta una vitalità e…

3 mesi ago

Telelavoro è scelta lungimirante ma la casa offre tranelli inaspettati

Il telelavoro o smart working è una buona scelta sia per le aziende sia per i lavoratori ma attenzione. Ecco…

3 mesi ago

Servizi per il workplace: Ricoh è una multinazionale con uno sguardo locale

Capacità di rispondere alle specifiche esigenze e approccio da system integrator fanno la differenza nella proposta di Ricoh volta a…

3 mesi ago

Gefran presenta INNOWAY. Le idee potranno diventare un concreto progetto

Gefran, specializzata nella progettazione e produzione di sensori, sistemi e componenti per l’automazione, il rapporto con il mondo accademico è…

3 mesi ago

Centro Computer aiuta Atlante nella fase di approvvigionamento

Flessibilità e semplificazione dei processi sono infatti i vantaggi che il contratto di Fleet Management di Centro Computer assicura attraverso…

3 mesi ago

Kaspersky: abbandonare i social media? Si per proteggere la privacy digitale

La sicurezza dei dati personali in internet è sempre un tema vivace. Nonostante i diversi benefici che si possono avere…

3 mesi ago