Facebook Journalism Project, 6 milioni di dollari per il giornalismo locale (in UK)

AziendeFormazioneManagementMarketingSocial media

Nel Regno Unito al via un’interessante iniziativa di collaborazione tra Facebook e gli editori locali a sostegno della professione giornalistica e della corretta informazione nelle comunità locali

Il rapporto di Facebook con i giornalismo è quanto ti più controverso possa esserci.

Da una parte i professionisti spesso considerano il social un mezzo fin troppo facile da utilizzare che ha ottenuto successo veicolando notizie anche poco verificate. E di sicuro Facebook è riuscito a far perdere mercato sia ai quotidiani stampati sia a quelli online.

Dall’altra parte il social si proclama ‘amico’ degli editoriin grado di amplificare l’audience come virtuosa cassa di risonanza dei  contenuti la cui produzione costa e costa cara, tanto più quando vi lavorano i professionisti. 

Per questo, tempo fa è nato Facebook Journalism Project, un progetto ad hoc per sviluppare con gli organi di informazione prodotti, strumenti e formazione a supportare delle sinergie tra Facebook ed editori con una specifica attenzione agli editori locali.

Ora è stato lanciato un fondo da circa 6 milioni di dollari ora per formare 80 giornalisti ‘locali’ in UK, con l’obiettivo di incoraggiare segnalazioni di notizie da diverse città che per diversi motivi hanno perso i propri giornali locali.

In questo specifico caso il denaro sarà reso disponibile tramite il Consiglio nazionale per la formazione dei giornalisti inglese e sarà ripartito tra gli editori locali che potranno così reclutare i tirocinanti.

Facebook Journalism Project

Il Consiglio, a chi non è giornalista, offrirà la formazione necessaria per conseguire la qualifica (il percorso è significativamente diverso da quello italiano), mentre coloro che hanno superato il diploma lavoreranno a una nuova qualifica nazionale in giornalismo specifica per ei giornalisti della comunità.

Con questo finanziamento si vuole promuovere la produzione di giornalismo di qualità, mentre i team di moderazione del social network intensificano gli sforzi per estirpare le fake news.

Questo in un contesto, quello UK, che al pari del nostro vive uno stato di crisi profonda. I numeri dicono che il Regno Unito solo nel corso del 2017 ha perso una quarantina di giornali locali.

Il Regno Unito ha perso circa 40 giornali locali solo nel 2017, quindi fondi come questo sono assolutamente necessari, specialmente quando Facebook è stato accusato di aver contribuito al loro declino.

Tuttavia, con solo pochi soldi per finanziare il programma per due anni, l’economia delle notizie locali (supportata in gran parte dagli algoritmi di Facebook) dovrà subire un cambiamento molto più fondamentale se questi tirocinanti troveranno un lavoro alla sua conclusione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore