Fastweb chiede aiuto a Digital Magics per scovare imprese emergenti innovative

AziendeStart Up

Si chiama Together to 5G l’iniziativa che selezionerà start up e Pmi che, grazie a Fastweb e Digital Magics, faranno parte dell’ecosistema di imprese digitali che daranno vita a una nuova generazione di prodotti, servizi e modelli di business

Fastweb fa sul serio e vuole sfondare tra gli operatori italiani, come convergente fisso-mobile entro il 2020 grazie alla rete 5G. E come lo fa? L’operatore ha chiesto aiuto a Digital Magics, incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano, con il quale ha lanciato la Call for Innovation per start up e Pmi chiamata Together to 5G. Fastweb vuole così creare un ecosistema di imprese digitali che diano vita a una nuova generazione di prodotti, servizi e modelli di business, che grazie al 5G potranno essere realizzati o perfezionati attraverso l’introduzione di nuove funzionalità.

Together to 5G è rivolta a tutte le startup e Pmi innovative italiane, che operano nei settori della sanità, del turismo, del fintech & insurance, della cultura, della pubblica amministrazione, del retail e dell’industria e che utilizzano le seguenti tecnologie: IoT, intelligenza artificiale, realtà aumentata, realtà virtuale, wearable e sensoristica avanzata, edge computing, network slicing e security.
Per partecipare a Together to 5G è necessario registrarsi entro il 25 novembre sulla piattaforma .
Fastweb e Digital Magics selezioneranno fino a 10 progetti e inviteranno le aziende a presentare le proprie soluzioni durante l’Innovation Day, che si terrà il 23 gennaio 2019, presso il campus di coworking Talent Garden Milano Calabiana.

La startup di Digital Magics crescono
Digital Magics

Saranno quindi scelte fino a 3 startup o Pmi finaliste che entreranno in un programma di Co-design dove saranno supportate per sviluppare insieme a Fastweb e Digital Magics le proprie soluzioni valutandone le potenzialità strategiche, tecniche e commerciali.

Le società che supereranno la fase di Co-design dimostrando di soddisfare i requisiti tecnologici e commerciali richiesti potranno successivamente accedere alla fase Lab 5G di test e di integrazione in ambiente 5G presso i laboratori di Fastweb e/o nelle aree oggetto di sperimentazione per testare sul campo, in anteprima, la futura rete e sviluppare al meglio la soluzione proposta.
Al termine di questa fase, Fastweb valuterà i risultati ottenuti, nonché il possibile inserimento delle applicazioni innovative all’interno delle sperimentazioni 5G in corso sul territorio italiano e l’integrazione nel proprio portafoglio dei servizi e dei prodotti selezionati, avviando eventualmente una partnership in ottica di Open Innovation.

“Fastweb è in prima linea nello sviluppo del 5G in Italia, possedendo già tutti gli elementi della futura rete di quinta generazione: fibra capillare, 20mila armadi pronti a ospitare le microcelle e le frequenze – sottolinea Andrea Lasagna, Technology Officer di Fastweb. Crediamo molto in Together to 5G, il programma con il quale Fastweb – lavorando inisieme a start up e Pmi – intende spingere ulteriormente l’innovazione verso il 5G, tecnologia che avrà un impatto significativo in modo trasversale, su molteplici settori e servizi rilevanti per la società, arricchendo e trasformando radicalmente il mondo in cui viviamo”.
“Grazie a Together to 5G startup e le Pmi innovative avranno l’opportunità concreta di lavorare insieme a Fastweb, sia a livello tecnologico che commerciale, per sviluppare un sistema di offerta congiunto da integrare nel portfolio Fastweb” dichiara Layla Pavone, Chief Innovation Marketing e Communication Officer di Digital Magics

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore