Fujifjilm X-T3, la mirrorless con il nuovo sensore registra in 4K a 60P

ComponentiWorkspace

E’ disponibile da fine settembre la nuova mirrorless Fujifilm X-T3 con il nuovo sensore e il nuovo processore di immagine. Possibili le riprese 4K/60P per la prima volta su un sensore APS-C

E’ un importante balzo in avanti per Fujifilm il lancio della nuova mirrorless X-T3. Prima di tutto per due importanti motivi: l’annuncio del nuovo sensore X Cmos 4, con il motore di elaborazione delle immagini X-Processor 4, ma a nostro avviso anche e soprattutto il potenziamento del comparto video, per le riprese in 4K/60P, (per la prima volta su un sensore APS-C, ma già possibile nel comparto micro quattro terzi, come per esempio sulla Lumix GH5).

Fujifilm X-T3
Fujifilm X-T3

Per queste caratteristiche il modello X-T3 vuole proporsi ancora ad un pubblico evoluto ma non necessariamente di professionisti, a chi desidera un corpo macchina con caratteristiche tecniche importanti, ma ancora a un prezzo accessibile, considerato che Fujifilm X-T3 sarà in vendita da fine settembre 2018 ai prezzi indicativi consigliati al pubblico di 1.529,99 euro(Iva compresa) solo corpo e di 1.939,99 euro iva compresa in versione kit con l’obiettivo XF18-55mmF2.8-4 R.

Fujifilm X-T3, le novità del design

Fujifilm X-T3 eredita il design sostanziale dal modello X-T2 come il posizionamento dei quadranti sul pannello superiore, il mirino centrale per un maggiore senso di stabilità e una presa eccellente per il massimo comfort. Restano le due versioni Black e Silver. In questo modello il colore Silver è standard e presenta un tono più classico rispetto alla versione grafite, proposta in edizione limitata nei modelli precedenti (peccato!).

Fujifilm X-T3, il dorso

Apprezziamo invece alcune nuove soluzioni. Sul corpo della fotocamera è presente un jack per cuffie e in questo modo tutti gli accessori necessari per la registrazione video, come microfono e dispositivi Hdmi , possano essere collegati centralmente al corpo per ridurre gli ingombri durante le riprese video.

Fujifilm X-T3
Fujifilm X-T3

Il coperchio del terminale è rimovibile offrendo una facile connettività per cavi Hdmi, microfoni, cuffie. Il terminale USB supporta le specifiche USB Type-C (USB3.1 Gen1) ed è possibile collegare una batteria Anker per aumentare in modo significativo l’autonomia di scatto e la durata massima della registrazione video.

E ancora: la regolazione diottrica del EVF è modificabile e bloccabile grazie all’estrazione e rotazione di una ghiera, in modo da evitare regolazioni involontarie durante il trasporto e l’uso della fotocamera.

Inoltre X-T3 utilizza un pannello touchscreen con contrasto maggiore, angolo di visione più ampio e operabilità migliore rispetto a quelli dei modelli precedenti per consentire un funzionamento intuitivo.
Quando l’LCD viene estratto dalla sua posizione standard, il sensore occhio del mirino viene disattivato per evitare fastidiosi spegnimenti durante la ripresa.

Fujifilm X-T3, le novità di sensore e processore

Ecco quindi, entriamo nei dettagli. Il sensore X Cmos 4 lavora sui 26 MP, si tratta di un sensore APS-C retroilluminato, ma in questa ultima generazione il numero di pixel di rilevamento di fase è distribuito su tutta la superficie, con sensibilità nativa, pari a ISO 160, e il limite di messa a fuoco automatica in condizione di luce scarsa esteso a -3 EV.

Il processore X Processor 4 sfrutta 4 Cpu secondo il vendor permette un’elaborazione dell’immagine fino a 3 volte più veloce dei modelli attuali e proprio da esso dipende la possibilità di fornire un output 4K/60P a 10 bit, per la prima volta in una mirrorless con il sensore APS-C.

Fujifilm X-T3

E’ possibile registrare in simultanea su scheda SD interna 4K/60P 4:2:0 10bit e su uscita Hdmi 4:2:2 a 10bit 4K/60P, anche con simulazione pellicola Eterna, specifica per le riprese video, già implementata nella X-H1, e la funzione Zebra che evidenzia le zone sovraesposte durante la ripresa. Lo stesso processore ha reso possibile l’aggiunta della funzione Regolazione Monocromatica alle varie simulazioni Fujifilm. 

Fujifilm X-T3 con l'imponente Fujinon 18-55
Fujifilm X-T3 con l’imponente Fujinon 18-55

I formati video supportati includono H.264/MPEG-4 AVC e H.265/HEVC per una migliore compressione dei dati. Ciò consente l’uso di un bitrate fino a 200 Mbps nella registrazione di 4K/60P 4:2:0 10 bit, nonché la registrazione simultanea su uscita Hdmi.

Aggiornato anche il processo di riduzione del rumore con la funzione 4K interframe noise reduction.

Nel nuovo modello X-T3 più veloce anche l’elaborazione della messa a fuoco (circa 1,5X rispetto ai modelli precedenti). Nello specifico, l’AF a rilevamento di fase può essere utilizzato anche su un soggetto posizionato lontano dal centro del fotogramma.

Inoltre, l’elevata velocità di elaborazione e l’algoritmo di rilevamento di fase migliorato di X-Processor 4 consentono di effettuare la messa a fuoco (AF) e la misurazione della luce (AE) 1,5 volte più frequentemente rispetto ai modelli attuali per consentire una messa a fuoco automatica accurata anche negli scatti sportivi. Funziona diversamente anche il rilevamento del volo, migliorato decisamente anche in movimento.

Si attendevano miglioramenti anche  per il mirino elettronico. Il ritardo di visualizzazione ora è di appena 5 millisecondi, la risoluzione da 3,9 milioni di pixel, ma soprattutto la frequenza di aggiornamento arriva a 100fps.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore