Gilardi (G2): ecco come mettere le startup al servizio delle medie e grandi imprese

AziendeStart Up

Dall’estensione delle call for innovation al contatto e ai progetti con le medie imprese attraverso le startup che gravitano nel mondo G2 Startups. Roberta Gilardi, ceo e founder spiega qualche progetto e qualche anticipazione

Novità, conferme e riconferme in casa G2 Startups. Roberta Gilardi, ceo e partner G2 Startups, tra progetti in corso e novità in divenire, illustra l’attività a ITespresso. Tra le novità che balzano all’occhio c’è l’estensione temporale per la candidatura al progetto call for innovation ai trend active ageing e ageing socialiting. Il fattore allungamento vita ha e avrà un impatto importante sui trend sociodemografici e apre opportunità che, se colte, diventeranno spunto per nuovi servizi e prodotti con risvolti economici nel medio lungo periodo.

“Questo progetto – spiega Gilardi – è nato sullo stimolo di aziende con cui collaboriamo. Ora ci stiamo occupando di utility, insurance, farmaceutica, aziende che hanno interesse a capire e abbiamo deciso di investire sui progetti. Con loro faremo tuning con i selezionati attraverso bootcamp. La call è ancora aperta per chi desidera partecipare e ha idee”, spiega. Ma vi è di più. Gilardi spiega che i selezionati parteciperanno all’evento Medica a Dusseldorf nel prossimo Novembre. “Faranno le loro presentazioni davanti a una platea di ipotetici finanziatori, porteremo progetti e se ci sarà la possibilità investiremo per avere una quota e, dopo il bootcamp, saremo pronti per il salto”.

Roberta Gilardi

Visto l’interesse per le startup G2 ha siglato una partnership con IoT Innovation world cup. Sempre in ambito salute è partito il progetto SIHealth. Si tratta di una realtà imprenditoriale focalizzata sulle soluzioni smart nell’ambito Health & Wellness. Utilizzando il suo know how sulla tecnologia satellitare e i dati da essa ricavabili, SIHealth propone una vasta gamma di prodotti e servizi innovativi fruibili tramite supporti digitali come smartphone e tablet, come strumenti di supporto per un wellness in cui elemento centrale è il sole e le sue radiazioni “benefiche”.

SIHealth ha competenze di Big Data e Analytics, competenza nell’utilizzo di tecnologie satellitari e lavorazione di immagini satellitari in grado di fornire parametri ambientali geolocalizzati, e competenze nell’estrazione di conoscenze sempre più approfondite dall’analisi dei dati elaborati.
Tutto questo, unito alla capacità di sviluppare sensori capaci di accoppiare parametri clinici alle informazioni estrapolate dai dati satellitari, per creare supporti senza precedenti per gli operatori del settore dell’healthcare e delle aziende farmaceutiche.

G2 Startups supporta come partner nel contesto del bando ESA, il progetto SIHealthcon una specifica attività consulenza, progettazione e supporto di advisory sia per la parte finanziaria e business sia per la strategia della startup e lo sviluppo marketing e comunicazione.

Roberta Gilardi con Philip Kotler

Se, da un lato, risalto alle grandi imprese, alle quali G2 vuole tendere attraverso i servizi delle startup a essa legate, oggi è arrivato il momento di approcciare anche il mondo delle medie imprese. Infatti, la presenza di un nuovo commerciale in G2 Startups, porterà allo sviluppo di piattaforme di innovazione e trasformazione digitale, puntando all’offering verso il mercato della media impresa su cui Gilardi vede interesse. “Attraverso le nostre startup e quelle che gravitano nel nostro universo possiamo diventare fornitori in ambito business”. Nel frattempo, lo spazio G2 Startups di via Legnone a Milano si sta popolando di startup. Con Wau73, una piccola realtà attiva sulle web application e sviluppo applicativo app e web e nel marketing digitale. “Una startup complementare a G2, anche dimensionalmente – dice Gilardi – e non sono dei ragazzini ma hanno una certa seniority. Con loro collaboriamo su progetti come per esempio SIHealth”, chiude Gilardi.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore