Gli occhi digitali dei droni al servizio della manutenzione delle reti Telco

AziendeNetworkReti e infrastruttureStart Up

Ennova, che nasce e si sviluppa nell’incubatore I3P del Politecnico di Torino, ha realizzato un set di droni professionali pronti a intervenire sulla manutenzioni delle reti. Sono abilitati anche per il 5G

La manutenzione delle reti Telco attraverso l’uso di droni professionali già abilitati alla rete 5G e integrati con una piattaforma in grado di effettuare sopralluoghi con identificazione delle attività necessarie per attivazione o ripristino in caso di guasto. Ennova, nasce e si sviluppa nell’incubatore I3P del Politecnico di Torino con la mission di disegnare, sviluppare e rilasciare nuovi ed innovativi modelli di relazione clienti, ha sviluppato questa soluzione. Attualmente, nelle sue 5 sedi sul territorio nazionale, Ennova occupa circa mille specialisti e offre ai suoi clienti soluzioni innovative di Gestione della Clientela, dall’Assistenza tecnica da remoto degli apparati digitali (smartphone, tablet, Pc) alla gestione specialistica presso il cliente. Una evoluzione, dunque, per l’ex startup che ha studiato e si è specializzata, in questo preciso frangente, verso una manutenzione più professionale delle infrastrutture di telecomunicazioni.
Il progetto prende il nome di Maintenance ed è rivolto alle Telco che hanno bisogno di controllare a distanza la manutenzione ordinaria, preventiva o straordinaria nonché di valutare danni o guasti all’infrastruttura anche in aree geografiche remote o non facilmente accessibili. Il tutto, senza dover spostare un intero team di tecnici sul posto, ma affidandosi agli occhi digitali dei droni.

Manutenzione reti attraverso droni professionali

I droni professionali da 300 grammi utilizzati da Ennova sono abilitati al volo senza richiedere permessi Enav e sono in grado di inviare in streaming immagini ad alta definizione (fino a 4K). Le informazioni raccolte dal drone sono trasferite alla piattaforma Tecnologica appositamente sviluppata da Ennova, che permette di compilare una scheda intervento completa di fotogrammetria 2D e video con tutti i punti di interesse e generare quindi la richiesta di intervento.

Con l’ausilio dei droni guidati da piloti addestrati e con lo sviluppo di una specifica piattaforma IoT, Ennova è pronta a supportare le future esigenze relative alla realizzazione e gestione delle infrastrutture di rete 5G in Italia.

Drone – paragone con iphone 5

“Spesso richieste di intervento di manutenzione riguardano aree del territorio che non sono sempre facilmente raggiungibili a causa di specificità dell’area geografica: presenza di vegetazione, strade interrotte, dislivelli e situazioni di pericoli per l’operatore Telco”, spiega Sandro Pompei, Direttore Operation di Ennova Services. “Grazie all’utilizzo dei droni siamo in grado di raggiungere questi luoghi senza mettere a rischio la sicurezza dei nostri tecnici effettuando la manutenzione da remoto”.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore