Gli strumenti del pittore digitale

Management

Jasc Photo Power Suite In un unico pacchetto sono disponibili tutti gli applicativi per il trattamento delle immagini

Paint Shop Pro viene proposto nella Anniversary Edition, nata per festeggiare i 10 anni dalla fondazione della Jasc (per saperne di più leggi PC Magazine n. 193). I plus più interessanti di questa versione sono Media Center Plus, unapplicazione per organizzare i propri file multimediali, Animation Shop, per animazioni Gif, e alcuni filtri speciali, come quelli di Alien Skin, Flaming Pear e Virtual Painter. Nel programma è stato integrato un browser di immagini per navigare visivamente tra i file e aprirli direttamente nellarea di lavoro, le anteprime sono migliorate e sono state ampliate le funzioni dedicate al Web. Gli strumenti di fotoritocco includono i classici comandi di Luminosità, Contrasto, Bilanciamento del colore eccetera. Le regolazioni possono essere applicate anche automaticamente il programma calcola quindi quale potrebbe essere il miglior risultato e la modifica viene visualizzata in anteprima sullimmagine, semplificando la valutazione del lavoro. Si possono correggere automaticamente anche altri difetti come graffi, effetto moiré, interlacciamento dei video e artefatti della compressione Jpg. Per correzioni precise cè lo Strumento Ritocco con cui si può lavorare su molti fattori come chiarezza, nitidezza, sfocatura, saturazione, eccetera. Questo strumento lavora come un pennello ed è per questo estremamente personalizzabile non solo per leffetto, ma anche per forma e dimensione della punta, pressione e opacità è veramente difficile non trovare la giusta combinazione per lavorare al meglio! Sono molte anche le funzioni dedicate al disegno vettoriale è possibile fare tracciati a mano libera, linee rette, creare e modificare curve di bezier. Tutti gli elementi vettoriali, compresi quelli della ricca libreria a disposizione, sono personalizzabili e modificabili nella forma (tramite nodi), nel tipo e colore di tratto e nel riempimento. Linserimento e la modifica di blocchi di testo resta ancora unoperazione poco intuitiva e rallenta molto il computer, difetto tipico dei programmi raster. Speriamo che nelle prossime release sia possibile scrivere direttamente nellarea di lavoro e non tramite la finestra Immissione testo, come è già possibile in altri pacchetti concorrenti. La scelta dei colori avviene tramite Rgb, Hls o codice Html i comandi sono semplici ed è possibile creare e salvare tavolozze personalizzate. Non è possibile invece impostare colori in percentuali di Cymk.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore