Google e Android, i disservizi con TIM

4gBanda LargaMobilityNetworkSmartphone
Accordo fra Telecom Italia e MetroWeb, dopo il patto con Fastweb per la banda ultra larga

Dalle 21 di ieri sera problemi per gli utenti TIM con Chrome e altri servizi. Il segnale del WiFi di Android indicava “Connessione Internet Assente” ma a non funzionare erano solo i servizi Google.

Ieri sera a partire dalle 21.00 circa non sono mancati i disservizi per gli utenti di Google che utilizzano per navigare la rete di TIM. Non sarebbe di per sé un evento degno di nota, ma le modalità del disservizio sono risultate del tutto originali.

Per esempio su Android, come da noi esperito, si potevano utilizzare praticamente tutti i servizi Internet, anche se rallentati, ma assolutamente non si potevano utilizzare il motore di ricerca Google, e i servizi correlati: Maps, Google Drive, Google Docs.

Non solo,  l’indicatore della connessione WiFi sullo smartphone indicava il collegamento alla rete TIM ma con la dicitura “connessione internet assente”, salvo poi consentire effettivamente di inviare e ricevere la posta (anche con Gmail) e navigare sui siti, anche se non alla massima velocità. Al contempo, tutti gli altri dispositivi sotto la stessa rete continuavano a funzionare correttamente, lasciando pensare a un malfunzionamento solo del dispositivo Android, ma così non era. 

Durante il disservizio Android segnalava WiFi Ok ma con connessione Internet assente, ma erano solo i servizi Google a non funzionare

I problemi hanno riguardato infatti praticamente tutto il nostro Paese, e la modalità dell’incidente lascerebbe aperta la via solo di un problema legato ai DNS: probabilmente in giornata arriveranno le spiegazioni ufficiali di Google e TIM.

Gli utenti non avrebbero potuto in questo caso fare assolutamente nulla: non serve sganciarsi dalla Rete e ricollegarsi, non serve riavviare i dispositivi, perché il problema non riguarda né essi, né la connettività disponibile nelle abitazioni. In questi casi la cosa migliore da fare è provare ad analizzare il comportamento di diversi dispositivi, ma anche di diverse applicazioni e consultare in qualche modo i servizi online che segnalano i malfunzionamenti (per esempio downdetector.it).

E infatti ieri sera il problema interessava solo i DNS Google. Invece gli operatori potrebbero lavorare per offrire in questi casi tool o alert specifici immediatamente utilizzabili dagli utenti almeno per comprendere se è un problema che deve risolversi l’utente, oppure se non resta altro da fare che aspettare.

Almeno nel nostro caso, dopo circa tre ore, la situazione è ritornata alla normalità, non resta che desiderare di togliersi la soddisfazione di capire cosa è successo, con la nota, importante, sul sistema operativo Android che segnalava a tutto tondo “Wifi Ok, ma connessione a Internet assente” quando in verità a non essere accessibili erano solo alcuni servizi di Google. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore