Gustinetti (Engie): l’infrastruttura nelle città migliora grazie all’IoT

NetworkReti e infrastrutture

VIDEO – Beatrice Gustinetti, Smart Cities Manager di Engie, spiega come i concetti di smart grid e smart light possono interagire con l’IoT per trasformare le città in realtà intelligenti

Che cosa produce energia e che cosa consuma energia? Sono due domande che inevitabilmente comunicano qualcosa al mondo. E che cosa ci comunicano? Ci danno informazioni da tenere sotto controllo per migliorare consumi e produzione. Ad IoThings 2018 a Milano, abbiamo incontrato Beatrice Gustinetti, Smart Cities Manager Engie Smart. Le spinte evolutive del settore energia sono molte, dal cambio di paradigma tra gestione centralizzata e distribuita all’aumento della consapevolezza per il cliente finale, dai sistemi di illuminazione connessi alle reti alle opportunità di realizzare efficienza energetica sia nel settore pubblico sia in quello privato.

Tra i fenomeni che risultano essere cruciali nel prossimo periodo, gli apparecchi d’illuminazione interconnessi costituiscono una rete di oggetti pervasiva, in grado di scambiare dati con i sistemi di controllo centralizzato, al fine di creare scenari luminosi variabili, controllare i consumi energetici ma anche per integrare altri sistemi quali ad esempio il controllo degli accessi e la sicurezza. Ma anche gli scenari di sviluppo per gli autoveicoli elettrici e la relativa rete infrastrutturale di ricarica pongono questioni sull’enorme opportunità e sulle attuali limitazioni da fronteggiare per rendere possibile l’alternativa elettrica. Tra smart grid, smart light ci sta in mezzo l’Iot.

Per Gustinetti è essenziale l’infrastruttura fisica perché esiste e perché grazie all’IoT può essere migliorata. L’intelligenza diventa così adattatore: light si adatta alle condizioni stradali e metereologiche, fa proprie le informazioni e le ottimizza: è l’infrastruttura che diventa intelligente. “Ogni città è pronta per questo – spiega nella videointervista Gustinetti – perché l’infrastruttura già esiste e le persone stanno iniziando a parlare un linguaggio nuovo che si sta trasformando in un’opportunità”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore