HP amplia la gamma di soluzioni per la stampa 3D a colori e “low cost”

Stampanti e perifericheWorkspace

Sono disponibili i nuovi modelli HP Jet Fusion 3D 300/500 per la stampa in serie di manufatti 3D con pieno controllo su voxel e colore, i materiali di stampa allineati a quelli per il 3D industriale

HP ha annunciato l’introduzione di un’innovativa piattaforma a colori per la stampa 3D con l’arrivo dei nuovi modelli per le serie HP Jet Fusion 300 e 500.
Sgombriamo subito il campo dagli equivoci: non si tratta di soluzioni di stampa di oggetti per il mercato consumer, ma di soluzioni con un costo a partire da 50mila dollari pensate per le aziende di design, lo sviluppo di prodotti di piccole e medie dimensioni e quindi per il mercato delle piccole e medie aziende, le università la ricerca.

I nuovi modelli si affiancano quindi alle soluzioni HP Jet Fusion 3200/4200/4210 industriali, e consento di passare dalla fase di generazione di modelli 3D prototipali alla vera e propria produzione completa, sempre con la medesima tecnologia Multi Jet Fusion.

I modelli HP Jet Fusion della serie 300 e 500 con la sopraddetta tecnologia permettono di produrre componenti funzionali di livello ingegneristico sia a colori sia in bianco e nero, con controllo a livello di voxel, con la nuova offerta HP aggiunge il pieno controllo oltre che a livello voxel anche a livello colore. 

Che le stampanti vengano impiegate nel settore sanitario, automobilistico, dei beni di consumo o di altro tipo, le nuove applicazioni di stampa 3D estendono il potenziale produttivo per imprenditori, progettisti o ricercatori universitari con idee innovative. E tra le realtà applicative HP già segnala la collaborazione con università e aziende tra cui Phoenix Children’s Hospital, Yazaki Corp. e Youngstown State University.

Per esempio al Phoenix Children’s Hospital con le stampanti 3D di HP vengono create ingessature e dispositivi correttivi anche esteticamente gradevoli, guide chirurgiche e modelli anatomici interattivi.

Le stampanti si presentano con un design compatto, un sistema integrato e automatizzato per la distribuzione dei materiali omogenea, supportano i tre principali formati di file a colori (Obj, Vrml e 3mf) per assecondare la produzione senza inutili conversioni che potrebbero portare alla perdita di qualche dettaglio. I modelli Jet Fusion 3D 340 (solo B/N) e 380 (anche a colori) sono pensati per i clienti che creano parti e oggetti di dimensioni più piccole (19x25x24 cm circa il volume stampabile) e stampano un numero limitato di pezzi per ogni progetto. L’area di stampa invece dei modelli 540 e 580 è decisamente più ampia (19x33x25 cm circa). 

Le stampanti si utilizzano con il nuovo materiale HP High Reusability CB PA 12, per cui i manufatti avranno proprietà meccaniche simili a quelle dei materiali più nobili utilizzati per le produzioni industriali come HP High Reusability PA 12. HP manterrà allineata la disponibilità di materiali per le nuove serie e le serie 3200/4200 e 4210, con un’ulteriore offerta di materiali esclusivi con particolari capacità per il colore o a livello di voxel.   

HP Jet Fusion 3D 300

Insieme ai nuovi modelli arriva anche un programma di canale dedicato per i rivenditori di soluzioni di stampa 3D, HP Partner First 3D Printing Specialization, con nuove opzioni per i partner che si occupano della vendita delle soluzioni 3D Jet Fusion e viene annunciata la collaborazione con Dassault Systèmes per ottimizzare le applicazioni di progettazione e design 3D leader di settore Solidworks di Dassault Systèmes e sfruttare le esclusive capacità a livello di voxel delle soluzioni di stampa 3D Multi Jet Fusion di HP.

Per i partecipanti alla conferenza sulla progettazione 3D SOLIDWORKS World ci sarà la possibilità di sperimentare le soluzioni end-to-end più complete del settore per ogni fase del processo di progettazione presso lo stand HP. Oltre alla serie HP Jet Fusion 300/500, l’azienda ha annunciato l’introduzione di nuovi prodotti e servizi per workstation, realtà virtuale e scansione e stampa 3D, che saranno anch’essi presentati nel corso dell’evento.

Read also :