Il mercato dei device indossabili promette bene per il 2019

Dispositivi mobiliMobility

Secondo Gartner il mercato dei device indossabili dovrebbe crescere di circa il 26 percento nel corso del prossimo anno. Smartwatch e auricolari nel 2022 saranno i dispositivi più venduti

Gartner prevede che nel corso del 2019 la spesa degli utenti finali per i dispositivi indossabili avrà un valore di circa 42 miliardi di dollari a livello globale, di cui circa 16 mld sarà appannaggio degli smartwatch.

Si sa come il modello più venduto sia Apple Watch, e tuttavia nel corso del prossimo anno è atteso un lento calo del prezzo medio per questo device. Si passerà dai 221,99 dollari del 2018 ai circa 210 dollari del 2022.

Nel 2019 saranno consegnati 74 milioni di smartwatch che consentiranno a quest’oggetto di guidare la classifica dei cosiddetti ‘wearable’, seguiti dai cosiddetti ‘hearables’, ovvero i dispositivi davvero indossabili da e nell’orecchio per l’ascolto (tipo AirPods e Icon X di Samsung, ma anche BackBeat FIT di Plantronics) e dai Wristband, ovvero i dispositivi da polso magari anche con i display ma senza la possibilità di installare applicazioni a discrezione.

Questi ultimi però perdono la seconda posizione nella classifica della tipologia di indossabili più venduti e non la riconquisteranno più lasciando spazio definitivamente agli Ear-Worn e ai caschetti con il display.   

La tabella seguente offre tutte le informazioni in cifre sull’evoluzione del comparto. 

Gartner Wearable Nov 2018
Gartner Wearable Nov 2018

Al momento i  principali casi d’uso per i dispositivi indossabili intrauricolari sono fitness/comunicazione e intrattenimento, mentre i caschetti che servono sostanzialmente per le applicazioni legate alla realtà aumentata e alla realtà virtuale non sono ancora decisamente in mainstream, sia per i costi, sia perché il settore è in piena maturazione, meglio invece la vendita e l’adozione nelle grandi aziende o per specifiche applicazioni industriali.  

Non sono previsti invece sostanziali e importanti novità nell’ambito smart clothing, fino al 2022. Nei prossimi tre anni il comparto rimarrà sostanzialmente fermo e lo sviluppo probabilmente sarà direttamente collegabile più avanti a quello delle applicazioni di realtà virtuale complete, quindi che prevedono anche l’utilizzo di guanti e indumenti specifici. Per questo c’è ancora tempo, anche se il mondo del cinema da oltre vent’anni anticipa quello scenario.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore