Il potere dell’e-mail

Management

Cronaca di ?e-mail Power?, evento dedicato alla comunicazione via e-mail per
i professionisti della comunicazione, del marketing e dell’area tecnologica

Dalla deliverability al Dem Del problema della deliverability, cioè dei messaggi di posta elettronica che non vengogono consegnati, ha parlato Nazzareno Gorni di Business Development. ?Non è detto che tutte le e-mail arrivino – spiega -. Il 20%, e non parlano di spam, non giungono mai a destinazione e chi le ha spedite non viene avvisato. Un fatto che genera confusione e incertezza, perché non si sa cosa fare. Spesso, queste comunicazioni sono fermate dai filtri antispam. Si chiamano falsi positivi e sono difficili da contrastare perché ogni provider su questo tema si comporta in modo differente?. Gorni sottolinea che per chi opera tramite e-mail (news letter o altri strumenti simili) è sempre meglio facilitare la cancellazione dalle proprie mailing list, perchè se l’utente adopera il pulsante della posta indesiderata c’è il rischio che determini l’inserimento del messaggio nella categoria dello spam con gravi danni per il mittente che tenderà ad essere escluso da quel circuito. Vi sono poi dei consigli che riguardano un po’ tutti che vanno da non usare testo maisculo o spaziato nell’oggetto della mail, a evitare punti esclamativi o interpunzioni eccessive, fino a non fare eccessivi invi multipli con indirizzari troppo lunghi e a non usare un codice Html con errori. Moreno Petazzi, amministratore di Add@consulting e di Businessfinder.it, si è occupato di Direct e-mail marketing (Dem) che ha come scopo la ricerca di nuovi clienti attraverso forme di comunicazione one to one. Il dialogo diretto e immediato con i propri clienti (utenti finali, aziende, soci, cittadini e via dicendo) è sempre più centrale per qualsiasi tipo d’azienda, associazione, editore, ente o istituzione. Consente di abbattere i costi, ridurre i tempi, emettendo interattività e maggiore targettizzazione con una redemption più elevata rispetto ai tradizionali sistemi di direct marketing. Questi vantaggi, raggiunti già da molte aziende permettono di aumentare l’efficienza e di trovare nuovi sbocchi commerciali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore