Internet Explorer 7, Firefox 1.5 e Opera 9

LaptopMobility

Le ultime versioni dei browser si arricchiscono di funzionalità originali e inedite per stare al passo con le novità di Internet

Internet Explorer 7 rappresenta il perfezionamento del concetto di browsing secondo la visione tecnologica e commerciale di Microsoft. Al riguardo, sono state introdotte alcune novità di rilievo per arricchire la navigazione dell’utente sia in ambito domestico sia professionale. Tra queste è interessante citare il cosiddetto tabbed browsing, un comodo sistema a linguette posto nella parte superiore dello schermo, in grado di gestire da un’unica finestra tutte le pagine Web. Ogni linguetta (o scheda) rappresenta un sito al quale si può accedere immediatamente senza la necessità di dover aprire ulteriori finestre. Per visitare un nuovo sito, sarà sufficiente inserire nella stringa dell’Url un indirizzo Web da raggiungere e nel giro di pochi minuti potremo visualizzare all’interno della stessa finestra la pagina richiesta, con la possibilità però di switchare alle pagine precedenti semplicemente facendo clic sulle linguette soprastanti. Non sarà quindi più necessario richiedere nuove istanze al browser per visualizzare contemporaneamente più siti Web, ma basterà fare un semplice clic con il tasto destro del mouse sul link desiderato, per aprire una nuova finestra o una nuova scheda. Tra le altre caratteristiche degne di nota di Internet Explorer 7 segnaliamo: la funzione ricerca Msn search integrata nella barra principale del browser per compiere ricerche su Internet direttamente dalla finestra del browser; il menu Manage Add-on per tenere sotto controllo i plugin installati con Internet Explorer 7 e scaricarne di nuovi dal sito stesso della Microsoft; la funzione Delete Browsing History per gestire e cancellare da un unico punto centralizzato tutte le informazioni inerenti la navigazione su Internet: dalla cache ai cookie, ai file temporanei, alle password fino ai dati inseriti in un form Web. I miglioramenti apportati riguardano quindi tre aree specifiche: flessibilità, privacy e sicurezza. Per quanto riguarda quest’ultima gli sviluppatori hanno implementato una nuova tecnologia anti phishing in grado di individuare siti malevoli grazie al confronto con un database remoto in continuo aggiornamento. L’ultima frontiera infatti delle truffe online si chiama phishing (dall’inglese pescare) e consiste nell’inviare direttamente nella casella di posta elettronica di ignari utenti, un email allo scopo di carpire informazioni sensibili, come i dati di carta di credito, username e password, dati del conto corrente. Il meccanismo di questa tipologia di truffe è molto semplice: l’utente riceve un’email nella quale viene invitato a riempire un modulo (incluso nella stessa email o in una pagina Web di cui viene fornito il link) con i propri dati personali. Compilando tale modulo – naturalmente fasullo – gli ignari utenti finiscono per svelare le password e i propri numeri di carta di credito, che possono così essere utilizzati dall’- hacker per compiere operazioni illegali. Difendersi non è semplice. Attivando il nuovo controllo phishing incluso in Internet Explorer, appare nella barra di stato inferiore del browser un’icona, simile a uno scudo, che avverte l’utente quando un sito risulta essere di dubbia natura. Per fare questo, il sistema controlla il sito in visualizzazione rispetto a un database centralizzato in modo da evidenziare eventuali sospetti di phishing. Fin qui le innovazioni considerate sono quelle che risultano più visibili all’utente. Molti miglioramenti sono però stati apportati anche al motore di generazione delle pagine: tra questi è importante citare l’aderenza a standard riconosciuti quali Dhtml, Css, Dom e Smil. Internet Explorer 7 include, inoltre, nuovi standard Microsoft ed estensioni proprietarie di standard riconosciuti, come per esempio l’ultima versione di Microsoft Xml, l’integrazione dell’ambiente .Net, la gestione del testo sui bordi e il supporto specifico per i mouse dotati di rotella a scorrimento. Parallelamente è stata migliorata la gestione delle immagini in formato Png e l’utilizzo dei fogli di stile Css.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore