Kaspersky propone la sicurezza ‘adattiva’, c’è una soluzione ad hoc per bambini, famiglia, impresa

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Kaspersky Security Cloud propone la protezione completa con anche funzionalità di VPN e gestione delle password in modalità ‘as a service’. Si aggiorna anche Small Office Security pensato ad hoc per le nostre microimprese

Quando si tratta di proteggere la propria vita digitale non si riscontra la stessa sensibilità diffusa.
C’è chi non ci pensa, chi ci pensa al primo furto di dati, o al primo danno subito, chi non ci pensa nemmeno dopo le esperienze negative, e sono sempre pochi quelli che si attrezzano per tempo, prima che sia troppo tardi.

I dati di Kaspersky raccontano di un incremento del 146 percento rispetto al 2017 se si guarda agli attacchi da fonti online bloccati dalle soluzioni del vendor russo, mentre si registra un significativo incremento nei tentativi di phishing (+27,5 percento nel terzo trimestre del 2018) e delle minacce crypto-miner. In pratica gli obiettivi principali sono sempre il furto di dati, a scopo di profitto, e con i crypto-miner lo sfruttamento delle risorse personali e aziendali. 

Kaspersky Security Cloud

A questa eterogeneità di pubblico e di sensibilità ha pensato Kaspersky nel delineare la propria offerta in ambito consumer e per i piccoli uffici con il portafoglio tradizionale dei prodotti “in scatola” – Anti-Virus, Internet Security e Total-Security -ma soprattutto con l’intelligente proposta effettivamente equiparabile a quella di un Software-As-A-Service, con Kaspersky Security Cloud.

E’ quest’ultima senza dubbio l’idea significativamente ‘fuori dal coro’. 

Invece di mettere l’accento sul device da proteggere, con Kaspersky Security Cloud viene messo al centro l’utente, per questo è possibile parlare di un servizio ‘adattivo’.

Con Kaspersky Security Cloud ci si assicura la protezione più completa con tutte le caratteristiche e i servizi offerti dalla proposta di fascia alta e pronta a registrare le abitudine e a sincronizzare le informazioni a seconda del comportamento e del device utilizzato.

Si può parlare di un’impostazione Software-As-A-Service perché, pagando un canone fisso annuale o mensile, l’utente non deve fare altro che registrarsi sull’app omonima su ogni device e in un certo senso ‘mettersi così al sicuro’ nel migliore dei modi.

Infatti l’app saprà fornire anche i migliori consigli per esempio per proteggere la propria connessione nel momento in cui si effettuano operazioni delicate, o su una rete WiFi non conosciuta.

E’ il software a proporre di proteggersi con una sorta di Virtual Private Network, così come sarà possibile gestire con questa soluzione anche tutte le proprie password che si troveranno sincronizzate su tutti i device. 

Quindi Kaspersky Security Cloud segnala i rischi di volta in volta e, a seconda delle impostazioni, attiva automaticamente la VPN, che crittografa in modo sicuro tutti i dati trasmessi.

Il servizio segnala inoltre l’entrata sulla rete WiFi di dispositivi non riconosciuti o non presenti prima, e ancora è il software/servizio a suggerire le password per iscriversi ai servizi, migliorarle, tenerle memorizzate e al sicuro in cloud e sincronizzarle.

Infine, la soluzione permette anche di effettuare backup regolari segnalando lo stato di salute del supporto utilizzato. Due le proposte di licensing. Con Kaspersky Security Cloud Personal si possono proteggere fino a cinque dispositivi, e si può utilizzare un unico account.

La versione Family invece copre fino a 20 account e fino a 20 dispositivi (quindi in questo caso fino a 5 persone con 4 dispositivi ciascuna o ma anche 4 persone con 5 dispositivi o, per assurdo, 10 persone diverse con appena due dispositivi ciascuna – si può quindi estendere la protezione anche ai nonni!).

La licenza Personale costa 79,99 euro (meno di 7 euro al mese per rimanere protetti), invece la versione Family costa 139,99 euro (e include anche le funzionalità di protezione dei bambini), sostanzialmente come un servizio come Netflix o Spotify per la famiglia, solo che la sicurezza è percepita diversamente. 

Kaspersky Small Office Security

Della scarsa sensibilità e attenzione per la sicurezza nelle piccole aziende ne accennavamo all’inizio e lo confermano i dati. Quasi un terzo delle microimprese affida la sicurezza a personale inesperto, anche se il 37 percento delle microimprese ha subìto due/tre casi di infezione da ransomware negli ultimi 12 mesi.

Pensato proprio per le piccole imprese, Kaspersky Small Office Security è pensato per essere installato sfruttando un link per scaricare il piccolo client e quindi senza particolari competenze, l’amministratore poi potrà controllare da una console via Web tutte le informazioni relative all’utilizzo del prodotto.

Kaspersky ha rivisto il sistema di notifiche per lasciare concentrare gli utenti sul loro lavoro manifestandosi solo per eventi effettivamente critici.
Per la protezione ransomware Kaspersky ha esteso la disponibilità del componente System Watcher sia per i file server Windows sia per i computer, e il software garantisce protezione anche contro i crypto-miner.    

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore