La beneficenza dei Paperoni dell’IT

AziendeManagementNomine
Voucher IT per digitalizzare le Pmi

Sergey Brin di Google e Anne Wojcicki, moglie e marito oltreché colleghi, aiutano per esempio le attività dell’organizzazione per la promozione della cultura delle Creative Commons. Google.org, fondata da Sergey Brin e Larry Page, si impegna a combattere le minacce più impellenti dei nostri giorni: dai cambiamenti climatici alle malattie infettive emergenti (sfruttando nel primo

Sergey Brin di Google e Anne Wojcicki, moglie e marito oltreché colleghi, aiutano per esempio le attività dell’organizzazione per la promozione della cultura delle Creative Commons. Google.org, fondata da Sergey Brin e Larry Page, si impegna a combattere le minacce più impellenti dei nostri giorni: dai cambiamenti climatici alle malattie infettive emergenti (sfruttando nel primo caso PowerMeter e Flu trends di Google), passando per la povertà e le cure mediche. Il progetto Google Project 10^100, l’iniziativa lanciata nel 2008, ha appena premiasto i vincitori di cinque differenti progetti (compreso uno sull’educazione in Africa) con un premio di 10 milioni di dollari.

Il progetto della filantropia che piace ai Big dell’IT rientra nella filosofia della “Big Society“: man mano che gli stati, indebitati a causa della crisi economica e finanziaria, devono sforbiciare il Welfare, allora a sopperire ai tagli arriva la beneficenza privata. Ma non più una filantropia ottocentesca “a pioggia”, calata dall’alto, bensì fatta di piccoli progetti mirati, guidati da ex business men come Bill Gates. Una filantropia che vuole mettere l’accento sul “capitalismo dal volto umano” (e far dimenticare i tagli al Welfare: avverono i critici), ma che lotta contra gli sprechi e crea ambienti favorevoli al business per favorire la crescita.

L’obiettivo di Gates è una nuova “filantropia imprenditoriale”, ispirata ai principi della “Big Society”, per far fronte ai tagli del Welfare (a causa della crisi economica e all’impennata dei debiti pubblici), alla disoccupazione (e alla ripresa jobless-recovery senza creazione di posti di lavoro) e alle difficoltà crescenti di ampi strati della popolazione post-recessione.

Buffett e Gates hanno in passato scritto: “Lasciare che i figli dei ricchi ereditino tutta la fortuna dei padri, è come selezionare la prossima squadra olimpica americana mettendoci tutti i figli dei nostri campioni olimpionici di 40 anni fa“. La beneficenza offre dunque una marcia in più, stimola la meritocrazia e crea una società meno ingiusta. Il nuovo Welfare e gli aiuti contro la povertà nel mondo ripartiranno dunque dalla filantropia dei Big dell’IT? Qualcosa finalmente si muove, anche se non mancano le critiche: Richard Stallman, il padre di Free Software Foundation per la promozione di GNU/Linux, guru del software libero, anti Bill Gates da sempre, da anni attacca la filantropia di Bill & Melinda Gates Foundation.

Dì la tua in Blog Café: Facebook: un nesso tra film e beneficenza?

Google Project 10^100
Google Project 10^100

Read also :
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore