La blockchain al servizio della sicurezza del cibo in Cina

Autorità e normativeAziendeDataMercati e Finanza

Prosegue il progetto tra IBM e i colossi alimentari per sfruttare blockchain a vantaggio della tracciabilità del cibo. Al via la collaborazione in Cina con Jd.com, Walmart e un’università locale

Walmart, l’Università di Tsinghua, IBM e JD.com collaborano per applicare la tecnologia blockchain alla tracciabilità del cibo in Cina e quindi potere fornire nuovi servizi di assistenza ai consumatori. L’annuncio fa seguito a quello di agosto tra IBM e Walmart circa un nuovo consorzio a favore della sicurezza alimentare, e porta l’esperienza di IBM relativa alla blockchain nella sicurezza del cibo fino in Cina.

Così IBM, Walmart e l’Università di Tsinghua hanno testato l’utilizzo della blockchain per tracciare prodotti alimentari, come la carne di maiale in Cina e il mango negli Stati Uniti, lungo tutti i loro spostamenti attraverso la supply chain per raggiungere gli scaffali dei negozi.

Un recente collaudo di Walmart ha mostrato inoltre che l’applicazione della blockchain ha ridotto il tempo necessario a tracciare il percorso di una confezione di mango dalla fattoria al negozio da giorni o settimane a due secondi.

Il progetto ora ha come obiettivo ottenere una maggiore trasparenza nell’ambito della supply chain alimentare cinese, e lo sforzo delle quattro aziende proseguirà con il tentativo di creare un metodo basato su standard di raccolta dati circa l’origine, la sicurezza e l’autenticità del cibo, utilizzando la tecnologia blockchain proprio al servizio della tracciabilità in tempo reale, attraverso la supply chain.

Significa maggiore affidabilità in ogni “passaggio” e darà ai fornitori, ai regolatori e ai consumatori una miglior comprensione e trasparenza relativamente a come il cibo è gestito dal produttore al consumatore.

Saranno sviluppati dalle quattro aziende standard e soluzioni per abilitare la creazione ad ampio raggio di un ecosistema di sicurezza alimentare . IBM in particolare fornirà la propria piattaforma Blockchain e la propria esperienza, mentre l’Università di Tsinghua offrirà consulenza tecnica, specialmente per le tematiche locali del progetto.

IBM Blockchain - Quello della tracciabilità del cibo tramite blockchain è un progetto già avviato in casa IBM ad agosto 2017
IBM Blockchain – Quello della tracciabilità del cibo tramite blockchain è un progetto già avviato in casa IBM ad agosto 2017

Quindi IBM e Tsinghua collaboreranno con Walmart e JD per sviluppare, ottimizzare e distribuire la tecnologia a fornitori e rivenditori che si uniscano all’alleanza. E’ evidente come per IBM e Walmart si tratta dell’occasione di testare su un terreno “reale” le tecnologie blockchain, e per l’Università sia occasione soprattutto per apprendere un metodo di sperimentazione replicabile in altri contesti sul territorio. Walmart vanta un’evidente esperienza nella gestione dei rapporti con fornitori, regolatori e partner industriali, e in Cina investe attraverso il Centro di Collaborazione e Sicurezza Alimentare omonimo. L’esperienza di JD nell’impiego di AI, Blockchain  e Big Data resta alla base.

Nell’ambito della collaborazione l’attenzione per la privacy ha voluto assicurare il trattamento corretto dei dati dei proprietari dei marchi, mentre li si aiuta ad integrare la loro tracciabilità online e offline. Le aziende che si uniscono all’alleanza saranno in grado di condividere informazioni utilizzando la tecnologia blockchain, e i piani includono la libertà di scelta della soluzione di tracciabilità basata sullo standard che più promette in relazione ai propri bisogni e sistemi legacy.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore