Non tutto è perduto

Workspace

Recupero di file Anche quando tutto sembra perduto esiste sempre una speranza. Ecco tre utility che fanno il caso nostro

Disk Investigator una utility freeware che ci permette di recuperare file persi o cancellati. Pu essere scaricato gratuitamente dal sito del produttore www.theabsolute.net/sware/dskinv.html dove potremo anche trovare altri software. Lultima versione disponibile al momento di andare in stampa comunque presente nel Cd-Rom allegato alla rivista. Il download comunque molto veloce, in quanto il programma pesa poco pi di 500 Kbyte. Terminata questa operazione potremo installarlo e iniziare subito loperazione di recupero file. Disk Investigator ci permette di analizzare i dischi installati sul nostro Pc accedendo ad essi sia in maniera tradizionale, ovvero navigando tra file e directory, sia a basso livello leggendo i byte cos come sono scritti nei settori potremo passare dalluna allaltra funzione selezionandola nel piccolo box in alto a sinistra. Non per possibile leggere i floppy se dobbiamo recuperare file su un dischetto dovremo utilizzare per forza altri programmi. La funzione Disk ci permette, come detto in precedenza, di accedere al disco leggendo i singoli byte nei settori, senza distinzione di file e directory. Questo approccio ci permette di recuperare dati persi quando nessun altro tentativo andato a buon fine questa per unoperazione lunga e complessa e che spesso permette di recuperare solo parti dei documenti e non il documento intero. Disk Investigator ci permette di fare questo tipo di ricerca facendo clic sul pulsante Search visibile in basso a destra. La pi comoda funzione Directories apre invece una finestra simile allEsplora risorse di Windows lunica, sostanziale, differenza che oltre ai file presenti sul disco sono visibili anche quelli cancellati, scritti in rosso. Potremo quindi navigare sul disco alla ricerca del nostro file perduto. Se lo troviamo scritto in rosso allora potremo recuperarlo semplicemente selezionandolo e facendo clic sul pulsante Undelete in basso scegliamo dove salvare i dati e lasciamo che il programma faccia il suo dovere. Con un po di fortuna i nostri file saranno recuperati al 100%. A fianco del pulsante Undelete presente un pulsante View questo ci permette di vedere direttamente i dati salvati nei cluster. Una curiosit proviamo a selezionare un file di testo di piccole dimensioni (minori della capacit di un cluster, in genere 4 Kbyte) e visualizziamo lo spazio su cui salvato tramite il tasto View vedremo allinizio del cluster i dati contenuti nel file scritti in nero e quindi lo spazio libero, in rosso. In questo spazio libero possiamo leggere dei dati che facevano parte di un file precedentemente salvato su disco e poi cancellato, il cui spazio stato occupato dal nuovo file che stiamo ora visualizzando. In conclusione Disk Investigator un programma di tutto rispetto che dovremmo tenere sempre a nostra disposizione. Quando dobbiamo recuperare un file potremo utilizzare Disk Investigator come prima risorsa, per passare eventualmente a programmi pi evoluti se con questo non abbiamo successo. Nei test fatti si rivelato un buon programma, in grado di recuperare file cancellati dal disco diverse settimane prima del suo utilizzo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore