Open Innovation fa tappa nel Nord Italia nell’ex cotonificio di Lomazzo

AziendeFormazioneManagementStart Up

Per una realtà come EY, consolidata al mondo per i servizi contabili, di revisione, assistenza fiscale, incontrare ComoNExT ha significato portare l’innovazione tecnologica che mancava. Dall’accordo nasce il progetto di Open Innovation TwInnovation

Prendi una realtà, mettila in un ex cotonificio falla diventare un Digital Innovation Hub e fagli incontrare una realtà che fa servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, assistenza fiscale e legale, transaction e consulenza. Il risultato è Open Innovation.

Per una realtà come EY, consolidata al mondo per i servizi contabili, di revisione, assistenza fiscale, incontrare ComoNExT ha significato portare quell’innovazione tecnologica che mancava per aprirsi all’innovazione. Detto fatto. Dall’accordo tra le due realtà nasce il progetto TwInnovation per sostenere lo sviluppo tecnologico delle aziende.

La sede EY di Milano

L’operazione porterà anche alla cooperazione con il mondo delle startup.  ComoNExT è situato in un ex cotonificio a Lomazzo (CO) ed è  una realtà che oggi conta più di 120 realtà innovative tra aziende e start up che operano in diversi settori. 

Stefano Soliano, direttore ComoNExT

Grazie a un accordo sottoscritto,  ComoNExT diventa il partner con cui EY porterà innovazione ai propri clienti, contando sulle oltre 120 aziende presenti nel Digital Innovation Hub e sugli oltre 600 knowledge workers in grado di offrire un patrimonio di competenze in ambito IoT, nuovi materiali, applicazioni per le biotecnologie, big data analysis, realtà virtuale e stampa 3D.

In base all’accordo, due strumenti sono stati messi a disposizione delle aziende: Innovation Trekking  ossia percorsi di scoperta dell’innovazione costruiti ad hoc, sistemi e modelli già disponibili e pronti per essere trasferiti nella propria impresa. Il secondo strumento genera open innovation attraverso delle Industry Call: dopo aver individuato preliminarmente, insieme a EY, le esigenze specifiche di un’azienda, ComoNExT si fa promotore di una chiamata di idee al suo interno arrivando a definire soluzioni originali ed efficaci. L’azienda che si “affida” alla call può quindi acquisire le migliori idee emerse oppure sostenerle attraverso la costituzione di una start up.

Paolo Zocchi, Mediterranean Growth Markets Leader di EY

“Abbiamo trovato insieme a EY una convergenza di obiettivi per offrire al mercato un patrimonio di innovazione a cui tutti possono affidarsi per vincere le sfide di oggi”, ha detto Stefano Soliano, direttore generale di ComoNExT.L’accordo con EY conferma il posizionamento di ComoNExT come acceleratore di innovazione che ha al suo interno un così variegato know-how da poter rispondere al meglio a chiunque voglia intraprendere la strada della rivoluzione digitale”.

L’Open innovation rappresenta un approccio rapido, a basso costo e particolarmente efficace per trasferire innovazione tecnologica, di processo e strategica alle nostre imprese” , ha commentato Paolo Zocchi, Mediterranean Growth Markets Leader di EY. “Attraverso questa partnership EY rinnova e amplia il proprio ruolo nell’innovazione dell’economia del nostro Paese, ponendosi, con la propria profonda conoscenza del mercato e con il contributo di un Digital Innovation Hub come ComoNExT, facilitatore di un dialogo fattivo tra le start up che generano innovazione e le imprese che la realizzano in progetti concreti a supporto del business”.

 

———————————————————————————————————————————-

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore