Panasonic i-PRO Extreme, la videosorveglianza con mappatura termica

AccessoriSicurezzaSoluzioni per la sicurezzaWorkspace

Panasonic annuncia il lancio di due nuove serie di telecamere di videosorveglianza, con le riprese a 360 gradi non bisogna rinunciare per nulla alla qualità

Si chiama i-PRO Extreme la gamma di cui fanno parte le nuove videocamere proposte da Panasonic, e possono essere definite modelli entry level, ma solo in relazione alla gamma cui appartengono. Le nuove proposte infatti si distinguono per la capacità di compressione immagini e riduzione del volume complessivo dei dati, senza compromessi in termini di qualità video. 

Uniscono la risoluzione a 5 o 9 MP con avanzate funzionalità di Smart Coding, riducono efficacemente il consumo di spazio di archiviazione e di larghezza di banda di rete, assicurando una riduzione del costo totale di proprietà. Non sono però modelli minori perché, come gli altri modelli  i-PRO Extreme, le nuove telecamere combiniamo certificati e tecnologie affidabili nel rilevamento e nell’analisi mirata alla prevenzione di attacchi cibernetici grazie alla crittografia integrata.

Grazie allo standard H.265 e al supporto della tecnologia Smart Coding le nuove telecamere sono la soluzione ideale per i settori retail, bancario, per la logistica e per la pubblica sicurezza in aree urbane. Panasonic ha inoltre incluso nelle nuova serie un modello progettato appositamente per soddisfare le specifiche esigenze della videosorveglianza a bordo di veicoli, come treni e autobus.

Panasonic I-PRO Extreme

Le nuove videocamere sono disponibili con risoluzione da 5 e da 9 MP. La serie da 5 MP comprende modelli indoor (WV-S4150) ed outdoor (WV-S4550L), entrambi ad alta risoluzione, grazie all’integrazione di funzionalità innovative, come la mappatura termica, il people counting e il MOR (Moving Object Removal). I modelli da 9 MP sono WV-X4171 per interni e WV-X4571L per esterni (offre l’ABF (Auto Back Focus), che consente di ottimizzare la messa a fuoco posteriore, per ottenere immagini nitide e chiare).

La mappatura termica presente nei modelli consente di individuare e analizzare le zone ad elevato affollamento, sia con criteri di traffico, sia con criteri di presenza prolungata delle persone, per un monitoraggio accurato dell’area su cui la videosorveglianza è attiva. E’ un’applicazione perfetta per attività di business intelligence e ideale per migliorare l’efficienza complessiva delle operazioni, in particolare nei settori retail e banking (sorveglianza di punti vendita e istituti di credito).

I modelli con sensore da 5 MP si distinguono invece per la progettazione severa in termini di affidabilità per un utilizzo a lungo termine in condizioni estreme. Grazie a un avanzato sistema di deumidificazione integrato e a speciali viti resistenti alla corrosione della salsedine, infatti, queste telecamere offrono prestazioni ottimali anche in ambienti proibitivi, soggetti a significative variazioni di temperatura, livelli di umidità critici e vibrazioni improvvise.

Sui modelli per esterni inoltre è presente la tecnologia IR-LED di Panasonic, per riprodurre immagini monocromatiche nelle ore notturne o al buio, permettendo quindi un’acquisizione continua di immagini di videosorveglianza, persino in ambienti a zero lux.