Potenziare il pc oltre i limiti

Sistemi OperativiWorkspace

Tutte le soluzioni per ottenere il massimo dal nostro Pc, spendendo il meno possibile

Per effettuare loverclocking del processore, tutto ci che bisogna fare aumentare gradualmente il Fsb e/o il moltiplicatore di clock, fino a ottenere la velocit desiderata; in pratica, ci tuttavia non sempre possibile. Intel e Amd hanno cercato di impedire queste operazioni bloccando i moltiplicatori di clock sui loro processori. Questa situazione lascia quindi poche alternative, se non quella di aumentare il Fsb; questa operazione ha comunque un impatto anche su altri componenti. I bus Agp, Pci e della memoria sono tutti pilotati da una frazione o un multiplo del Fsb; di conseguenza, il suo incremento potrebbe portare allinstabilit uno o tutti questi bus. Il bus Pci dovrebbe operare a 33 MHz, ma normalmente viene calcolato come un terzo o un quarto del Fsb. Se il bus Pci viene impostato su un terzo del Fsb e questultimo viene aumentato a – supponiamo – 110 MHz, il bus Pci verr spinto a 36 MHz. Alcuni dispositivi Pci sono in grado di gestire questo cambiamento, mentre altri no. Il bus Agp dovrebbe operare a 66 MHz e normalmente viene calcolato come due terzi o met del Fsb. Anche in questo caso, un Fsb provvisorio da 110 MHz user il multiplo di due terzi inferiore e di conseguenza piloter il bus Agp a 73 MHz ci potrebbe sollecitare eccessivamente alcune schede grafiche. Anche la memoria compatibile solo con certe velocit e il sistema diventa estremamente instabile se questo limite viene superato. Una soluzione quella di sostituire la memoria preesistente con moduli caratterizzati da una velocit nominale maggiore per esempio, sostituire la memoria Ddr2100 con moduli Ddr2700. In alternativa, il Bios potrebbe permettere la riduzione del clock della memoria usando un multiplo inferiore del Fsb, oppure selezionando limpostazione host clock meno 33 MHz. piuttosto improbabile che il processore possa raggiungere delle velocit di overclocking se la sua tensione centrale non viene aumentata; questa operazione produce tuttavia pi calore, con la possibilit di creare danni o instabilit. Un ulteriore raffreddamento diventa quindi un requisito essenziale per loverclocking; i significativi aumenti di velocit richiedono luso di esotiche soluzioni raffreddate a liquido. Non bisogna trascurare neanche il raffreddamento degli altri componenti. Il northbridge del chipset pu diventare rovente, soprattutto nei sistemi con overclocking. Infine, i processori vengono costruiti secondo processi produttivi caratterizzati da un tetto sulle possibili velocit di clock centrali. Se desiderate fare loverclocking del vostro processore, dovete conoscerne i limiti e accertarvi che la velocit desiderata non sia troppo prossima a questo tetto. Anche se loverclocking viene effettuato entro i limiti, non c nessuna garanzia che funzioner alcuni chip risultano pi overcloccabili di altri. Bisogna inoltre tenere presente che non possibile effettuare loverclocking quando la motherboard non dispone di impostazioni regolabili a mano per lFsb o il moltiplicatore di clock, per non dire dei modi per aumentare la tensione centrale. Prima di prendere in considerazione eventuali progetti di overclocking, bisogna accertarsi che la motherboard offra tutto il controllo richiesto. Nelloverclocking, il trucco consiste anche nel procedere di un piccolo incremento alla volta. Certo, sarebbe bello ottenere un incremento del 33 per cento al primo tentativo; bisogna tuttavia cercare di resistere a questa tentazione e iniziare con incrementi pi piccoli. Se questi hanno successo, si pu provare ad aumentare ancora un po e cos via, fino a quando il sistema non pu pi accettare ulteriori incrementi. A questo punto, ritornare allultima impostazione che funzionava. Se si esagera con loverclocking, il Pc si comporter in modo strano, andr regolarmente in crash, oppure non si avvier affatto. Se avete usato il Bios per effettuare le regolazioni, un Pc che non si avvia diventa come un serpente che si morde la coda. proprio per questo motivo che gli overclocker preferiscono le motherboard con jumper o switch fisici, dal momento che in questo caso risulta pi facile ritornare a una configurazione collaudata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore