Professioni del futuro, ecco il master per diventare Digitalization Manager

FormazioneManagement
Wind e H3G, disco verde alla fusione

Promosso dalle università di Pisa, Firenze, Siena e dalla Scuola Superiore Sant’Anna, un master di primo livello in “Industry 4.0 Design – Enterprise Digitalization and 4.0 Technologies” che mira a formare la figura professionale del Digitalization Manager. Iscrizioni sono aperte fino al 31 ottobre

E’ tempo di pensare a nuove figure professionali e nuovi percorsi formativi che portino ad avere manager del futuro. Promosso dalle università di Pisa, Firenze, Siena e dalla Scuola Superiore Sant’Anna, si terrà al GATE Centre di Pisa, un master di primo livello in “Industry 4.0 Design – Enterprise Digitalization and 4.0 Technologies” che mira a formare la figura professionale del Digitalization Manager. Il prossimo 19 novembre 2018 partirà il corso promosso anche da una serie di aziende che saranno direttamente coinvolte nelle attività formative e nei tirocini: ErreQuadro, Fondazione Giacomo Brodolini e Things On Internet.

Responsabile del master e coordinatore scientifico è Gualtiero Fantoni, docente, che spiega: “In un mondo produttivo sempre più orientato all’Industra 4.0, il Digitalization Manager ha il compito di individuare e selezionare le tecnologie più idonee per apportare un reale beneficio all’interno di un’azienda, consentendo a manager e operatori di focalizzarsi sulle attività a maggior valore aggiunto”.

“Questa figura è in grado di analizzare le funzioni aziendali e di coniugare l’attenzione per gli aspetti di processo con le tematiche di management con lo scopo di progettare piani di sviluppo e crescita dell’impresa, ovvero integrare correttamente le tecnologie digitali all’interno dei processi aziendali. Infatti, la trasformazione digitale parte dall’analisi dei processi esistenti per riprogettarli in chiave ottimale sfruttando il potenziale delle risorse umane e delle tecnologie disponibili”, afferma.

Gualtiero Fantoni

Il master, secondo quanto afferma una nota, è rivolto ai laureati in discipline economiche, ingegneristiche e scientifiche. I candidati ideali sono neolaureati e professionisti che vogliono acquisire competenze specifiche sulla digitalizzazione delle imprese. Il master è riservato a un massimo di 35 partecipanti e le iscrizioni sono aperte fino al 31 ottobre. Le lezioni si svolgeranno per tre giorni a settimana (dal lunedì al mercoledì) presso il GATE Centre di Pisa al fine di favorire un contatto diretto tra i partecipanti e imprese del territorio che operano nell’ambito della digitalizzazione dei processi aziendali. La partecipazione è aperta anche a laureati in discipline diverse da quelle indicate nel bando: possono partecipare infatti anche professionisti, manager e imprenditori che potranno essere presenti con la qualifica di studente uditore acquisendo, al termine del percorso, l’attestato di frequenza al master.

Il master coniuga lezioni frontali con attività pratiche come esercitazioni in aula, lavori di gruppo e analisi di casi studio. L’attività didattica prevede l’intervento di una serie di imprese e professionisti i quali andranno a rappresentare la loro esperienza nell’ambito dell’Industria 4.0. Al termine delle attività in aula, è previsto un tirocinio in azienda di almeno 160 ore durante il quale i partecipanti dovranno analizzare il livello di maturità digitale dell’impresa ospitante al fine di identificare le azioni correttive da attuare per aumentare tale livello in conformità con gli obiettivi che l’azienda vuole perseguire. I tirocini saranno svolti nelle aziende del territorio e saranno promossi attraverso il network del master, nonché grazie alla collaborazione con associazioni di categoria come Confartigianato Imprese Toscana. Tra le aziende interessate a ospitare i tirocinanti ci sono grandi e medie imprese locali di vari settori economici tra cui Fabio Perini e IGLOM Italia.

Read also :