Renault, Nissan, Mitsubishi con Google per i sistemi di infotainment a bordo

AziendeMobility

Firmato un accordo pluriennale di partnership globale con Google per dotare i veicoli Renault, Nissan e Mitsubishi Motors di sistemi intelligenti di infotainment

Renault-Nissan-Mitsubishi, tra le alleanze automobilistiche mondiali più importanti (le vendite complessive dello scorso anno sono state pari a 10,6 milioni di veicoli in quasi 200 mercati), firma un accordo pluriennale di partnership globale con Google per dotare i veicoli Renault, Nissan e Mitsubishi Motors di sistemi intelligenti di infotainment.

L’accordo prevede che i produttori automobilistici citati utilizzeranno Android per offrire ai clienti tutta una nuova serie di servizi a bordo tra cui Google Maps, Assistant e ovviamente Google Play Store integrati con le funzionalità di aggiornamento dei software e di diagnostica dell’Alliance Intelligent Cloud.

Ecco i dettagli. La collaborazione consentirà di offrire servizi di infotainment intelligenti e applicazioni per i clienti a partire dal 2021 su diversi modelli e marchi. I veicoli venduti dall’Alleanza nella maggior parte dei mercati utilizzeranno Android per la navigazione su Google Maps, l’accesso alle applicazioni automobilistiche di Google Play Store e il controllo vocale tramite Google Assistant, sfruttando il quale si potrà rispondere alle chiamate e agli SMS, gestire il sistema multimediale, cercare informazioni e gestire le funzioni del veicolo.

Renault-Nissan-Mitsubishi e Google insieme per sviluppare l'infotainment di nuova generazione
Renault-Nissan-Mitsubishi e Google insieme per sviluppare l’infotainment di nuova generazione

L’Alleanza integrerà i servizi e le applicazioni Google nei sistemi di infotainment e nel Cloud, al fine di migliorare l’esperienza a bordo, ma in modo autonomo marchio per marchio. Quindi, anche se i veicoli dell’Alleanza utilizzeranno la piattaforma comune Android, ciascun brand avrà la possibilità di integrare in aggiunta una propria interfaccia e proprie funzionalità uniche.

La partnership rientra nel piano a medio termine Alliance 2022, che prevede, tra i numerosi obiettivi, di equipaggiare un numero sempre più elevato di veicoli con servizi di connettività di bordo.

Il piano Alliance 2022 prevede il lancio di 12 nuovi modelli 100 percento elettrici, lo sviluppo di tecnologie di guida autonoma e lo sviluppo dell’Alliance Intelligent Cloud. Il piano mira inoltre a realizzare vendite annuali pari a oltre 14 milioni di unità entro la fine del 2022.

Tramite Alliance Intelligent Cloud si assicurerò ai sistemi di infotainment di nuova generazione una connettività sicura tramite una piattaforma che integra la gestione dei dati, i servizi di infotainment, gli aggiornamenti e la diagnostica remota dei veicoli dell’Alleanza.

L’integrazione dei servizi, associata alle approfondite conoscenze di una dinamica community di sviluppatori, permetterà di accedere alle applicazioni più utili in auto. Non devono temere i possessori di smartphone o di altri device con sistemi operativi differenti. L’ambiente proposto sarà infatti compatibile anche con dispositivi gestiti da altri OS, tra cui Apple iOS.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore