Siemens: più digitalizzazione e accordi con ‘chi sa fare meglio’

CloudInternet of EverythingNetworkReti e infrastrutture

Federico Golla, presidente e Ceo di Siemens in Italia, traccia un bilancio del 2017. In Italia fatturato di quasi due miliardi di euro e spazio all’innovazione digitale. Golla parla di accordi con aziende che sono più esperte in alcuni ambiti, per esempio, il cloud

Siemens, dalla nuova sede milanese, lancia i risultati del 2017. Un anno che ha visto l’azienda, in Italia, raggiungere circa 2 miliardi di euro di fatturato (al mondo 83 miliardi di euro), con più di 3200 collaboratori in Italia di cui 2400 smart worker, divenuti realtà dal 1 gennaio di quest’anno. Federico Golla, presidente e Ceo di Siemens in Italia, traccia un quadro complessivo della realtà, spostando sempre di più l’attenzione sul mondo digitale, ma anche con attenzione al fatto che, non potendosi improvvisare, è anche giusto collaborare con chi le cose le sa fare meglio. “Vorremmo cambiare e diventare una grande società di ingegneria con la factory di città digitale facendo alleanze strategiche. Siemens non fa cloud ma ci sono molte realtà che lo sanno fare molto bene e con loro stringiamo accordi: non mi spremo sul cloud quando già esiste”, dice Golla. “Nel mondo della digitalizzazione – spiega – servono partner guida, di riferimento”.

Esempio di realtà aumentata, Siemens

“Un anno di trasformazione quello passato, che ci proietta forti verso il 2018 in cui consolideremo ulteriormente la strategia digitale. Grazie alla nostra esperienza nell’elettrificazione, nell’automazione e nella digitalizzazione, generiamo vantaggi per i nostri clienti a livelli di prestazione elevatissimi. Con il nostro sistema operativo MindSphere le aziende diventano digitali,” ha spiegato Golla.

Buone le performance del business dell’industria e di quello delle infrastrutture – in termini di edifici e reti energetiche con focus sulla digitalizzazione. Un passo decisivo in questa direzione è stato il lancio di MindSphere, il sistema operativo aperto basato su cloud per l’IoT, che offre sia connettività che una gamma di applicazioni industriali da permettere a ogni impresa, a prescindere dal settore in cui opera o dalla sua dimensione, di raccogliere i dati dei macchinari o impianti, e di analizzare dati per ottimizzare le proprie operazioni. Nel corso dell’esercizio si sono visti confermati i risultati del settore industriale, che hanno ancora una volta assegnato all’Italia un ruolo di primo piano nel ranking mondiale di Siemens.

Siemens, Assetguard MVC

Le due divisioni di questo comparto (Digital Factory e Process Drives and Industries) hanno raggiunto risultati di rilievo, oltre ad aumentare le proprie quote di mercato. Il contesto di riferimento è stato particolarmente favorevole grazie al piano del Governo Industria 4.0, che ha incentivato gli investimenti per la digitalizzazione dell’industria italiana: in questo quadro, le soluzioni e i prodotti del portafoglio di automazione hanno registrato trend a doppia cifra.

Il 2017 ha visto anche l’ulteriore rafforzamento della divisione Building Technologies nel mercato della Building Automation e degli impianti di riscaldamento, ventilazione e condizionamento, grazie alla crescita di soluzioni e progetti customizzati (+13%) e al contributo realizzato dal segmento prodotti, che ha fatto leva sulla domanda di sistemi per la contabilizzazione del calore.

L’efficientamento energetico inoltre continua a rappresentare un ambito di alto valore strategico, unitamente a mercati verticali come hospitality, farmaceutico e telecomunicazioni. Il focus sulla digitalizzazione ha caratterizzato anche il business della distribuzione e trasmissione dell’energia, dove i team di Energy Management hanno sviluppato soluzioni innovative per il monitoraggio e la connettività IoT degli asset delle sottostazioni di energia, per le applicazioni legate ai virtual power plant, oltre a continuare a lavorare sulla piattaforma per l’infrastruttura di ricarica delle auto elettriche per la quale Siemens Italia è centro di competenza mondiale.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore