AziendeManagementMarketingMercati e FinanzaSocial media

Invia 'La settimana dei Social Media' a un amico

Invia una copia di 'La settimana dei Social Media' a un amico

* Campo richiesto






Separa voci multiple con un virgola. Massimo 5 voci.



Separa voci multiple con un virgola. Massimo 5 voci.


Verifica immagine dell'email

Caricamento ... Caricamento ...
0

Ora Nielsen ci dice, in occasione della Social Media Week di Milano, che l’Italia batte gli Usa sui social network. Infatti l’80% degli utenti Internet negli Stati Uniti e l’84% in Italia visitato siti di social network e blog. Anche il tempo speso sui social media è in progressiva crescita: un quarto del tempo online negli Usa, un terzo in Italia.

Con 140 milioni di visitatori a maggio, Facebook mantiene lo scettro. Ma a stupire è Tumblr che permette di realizzare un blog multimediale, triplicando le visite negli Stati Uniti nell’arco dell’ultimo anno: oggi sfiora i 12 milioni di utenti attivi, trainato da teenager e donne. Anche nei social media, cresce la componente Mobile. Il 40% degli utenti di social media negli Stati Uniti naviga da smartphone: merito degli over 55. I social network sono la terza app per download dopo gaming mobile (giochi) e meteo.

Facebook, anche se sta per lanciare il servizio di film e musica in streaming, non è però solo un fenomeno di intrattenimento digitale: ha contribuito a creare circa 182 mila posti di lavoro e un indotto di oltre 12 miliardi di dollari nell’economia degli Stati Uniti nel giro degli ultimi 12 mesi. I 750 milioni di utenti di Facebook effettuano il download di oltre 20 milioni di applicazioni al giorno.

Anche la Primavera Araba o il successo del Partito dei Pirati in Germania dicono che i social media sono un fenomeno in ascesa, da monitorare e tenere sott’occhio. Domani 22 settembre apre F8 Developer: Facebook accelererà sul versante intrattenimento lanciando un servizio di condivisione film e musica, in partnership con il sito di streaming Soptify. I social media possono ancora stupirci.