Tenga (Chainside): le banche faranno da ponte tra blockchain e finanza tradizionale

Business IntelligenceDataNetworkReti e infrastrutture

VIDEO – Ad IOThings 2018, Federico Tenga, Chief Operating Officer di Chainside, startup che fin da subito ha iniziato a occuparsi di tecnologia blockchain e bitcoin, spiega come si riposizioneranno le banche e l’industria alla luce della nuova tecnologia

Nuove tecnologie blockchain, nuovi stili di vita e nuovi metodi di pagamento. Come si concilia tutto questo con le più tradizionali banche e l’industria pensante? Ad IOThings 2018, Federico Tenga, Chief Operating Officer di Chainside, giovane startup che fin da subito ha iniziato a occuparsi di tecnologia blockchain e bitcoin, ha cercato di dare una spiegazione a questi fenomeni, in particolare, puntando l’attenzione sulla tecnologia. “La vera utilità della tecnologia blockchain e del Bitcoin in particolare è permettere agli utenti di fare transazioni finanziarie anche complesse senza doversi fidare di un ente centrale, come per esempio una banca o Paypal. In Europa questa pressione è meno sentita ma nei paesi in via di sviluppo, dove il sistema bancario è più carente, ci si scontra con questa realtà e questa tecnologia ha un valore notevole”, spiega.

Sul ruolo degli istituti di credito in questo frangente, Tenga sottolinea il ruolo importante delle banche verso la trasformazione: “Oggi le banche controllano la finanza tradizionale e serve un ponte tra blockchain e finanza tradizionale: le banche faranno da ponte per permettere agli utenti di entrare nel mondo delle criptovalute utilizzando i loro conti correnti. Al contempo – spiega – le banche utilizzeranno la tecnologia blockchain per mettere in sicurezza i dati finanziari”.

E l’industria? Possiamo pensare a un tipo di industria pronta per questa nuova tecnologia? Tenga applaude l’Italia sostenendo che per una volta l’Italia è al passo con il resto del mondo sul sistema blockchain: è focalizzato su temi concreti e ci sono imprenditori che si stanno dimostrando interessati a utilizzare questa tecnologia sia per i pagamenti sia per la sicurezza dei dati. Ecco qui sotto l’intervista completa

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore