TEST: Corel VideoStudio Pro X2

Management

E’ un programma di editing e authoring video facile da usare e con una buona dotazione di effetti e clip audio precaricati. Supporta filmati ad alta definizione e permette di inviare i propri videoclip direttamente su YouTube

Molte schede tv già dispongono di ingressi analogici per cui è possibile anche sfruttare una soluzione all-in-one. Il manuale d’uso di Corel VideoStudio Pro X2 offre una dettagliata panoramica delle possibili fonti da cui acquisire filmati e relativi cavi per i collegamenti, con foto e spiegazioni decisamente esausitive. E’ questo sicuramente un punto a favore di Corel.

schermatadiavvio.jpg

La schermata di avvio di Video Studio Pro X2

Per quanto riguarda le caratteristiche hardware del pc, il programma impegna notevolmente l’hardware in dotazione, anche se è in grado di lavorare con copie dei file video in uso a bassa risoluzione (mediante attivazione della funzionalità proxy avanzato). E’ tuttavia consigliato Windows XP (con Service Pack 2 per un completo supporto di flussi video HDV), almeno 2 GB di Ram, processore da almeno 3 GHz e 1 GB di spazio libero su disco per la sola installazione. Dotarsi di una scheda video potente (in termini di Ram) che supporti l’alta definizione è sicuramente un vantaggio per quel che riguarda innanzitutto la velocità di esecuzione delle operazoni di editing e finalizzazione dei filmati.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore